Open Arms, la Procura chiede il rinvio a giudizio per Salvini

0

Open Arms, la procura di Palermo ha chiesto il processo per Salvini. Le accuse sono di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio

open arms salvini
Open Arms, richiesta di processo per Matteo Salvini (Getty Images)

La Procura di Palermo ha ufficialmente chiesto il rinvio a giudizio del leader della Lega Matteo Salvini, con l’accusa di sequestro di persona e rifiuti di atti d’ufficio. Stando all’accusa, ad agosto del 2019 il leader del Carroccio avrebbe negato illegittimamente lo sbarco al largo di Lampedusa della nave della ong Open Arms.

La discussione in aula è stata sostenuta dai tre magistrati che erano presenti al bunker del carcere Ucciardone di Palermo. “Un caso come questo non vedo come non possa essere rinviato a giudizio” ha sottolineato il capo della Procura Francesco Lo Voi: “Salvini parla di un contratto di governo, che però non prevede il blocco indiscriminato degli sbarchi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, Zingaretti: “Accordo Spallanzani, sperimentiamo Sputnik”

Open Arms, Salvini: “Prono all’udienza”

Salvini
La risposta del leader della Lega (Foto: Facebook)

Non si è fatta attendere la riposta di Matteo Salvini che, tramite i suoi profili social, ha pubblicato una foto dalla Sicilia e ha commentato la richiesta di rinvio a giudizio.Buongiorno e buon sabato da Palermo. Sono pronto all’udienza in tribunale, dove sono stato dipinto come un ‘sequestratore di persona’. Ieri, oggi e domani sarò sempre a difesa dell’Italia. Grazie di esserci, non si molla mai” ha spiegato il leader della Lega. 

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Figliuolo e Curcio vaccinati questa mattina con AstraZeneca

Presenti in aula anche i giornalisti, dopo che il Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi ne ha espressamente richiesto la presenza. Alla scorsa udienza, il gup aveva rigettato le istanze di poter partecipare al procedimento, nonostante la rilevanza pubblica di tutta la vicenda.

☀️Buongiorno e buon sabato da Palermo, Amici. Pronto all’udienza in tribunale come “sequestratore di persona”: ieri, oggi e domani sempre a difesa dell’Italia.
Grazie di esserci, non si molla mai 🇮🇹

Pubblicato da Matteo Salvini su Sabato 20 marzo 2021

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui