Covid, il 18 marzo l’Italia celebra la Giornata in memoria delle vittime

0

Covid, il 18 marzo l’Italia celebra la Giornata in memoria delle vittime. Bandiere a mezz’asta e presenza del premier Draghi alla manifestazione organizzata a Bergamo

Giornata nazionale memoria Covid
Covid, il 18 marzo l’Italia celebra la Giornata in memoria delle vittime (Foto: Getty)

Dopo l’approvazione da parte del Senato è arrivato il via libera definitivo all’istituzione della prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. In Italia, oggi 18 marzo, verrà fatto rispettare un minuto di silenzio in tutto il Paese, oltre del posizionamento delle bandiere a mezz’asta, in segno di lutto. La Commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato all’unanimità il ddl di cinque articoli sull’istituzione di questo importante ricordo delle oltre 100.000 persone scomparse dall’inizio della pandemia. Verranno organizzate diverse manifestazioni in tutta Italia, da Nord a Sud, con il coinvolgimento di importante cariche politiche.

La data scelta non è ovviamente casuale. Il 18 marzo del 2020 i carri dell’esercito trasportavano fuori da Bergamo le salme dei morti che avevano affollato gli ospedali della zona. Il cimitero del centro orobico era al collasso e i corpi furono destinati alla cremazione nelle Regioni circostanti. Un’immagine immortalata dalle telecamere che ha scosso profondamente l’immaginario collettivo, dando la consapevolezza della gravità della situazione. Purtroppo da lì è passato un anno esatto e ancora ci troviamo di fronte ad una media che oscilla tra i 300 e i 400 morti al giorno.

LEGGI ANCHE >>> Covid, istituita la Giornata nazionale in memoria delle vittime: ok al ddl

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, bollettino 17 marzo: 23.059 contagiati e 431 decessi

Covid, il 18 marzo l’Italia celebra la Giornata in memoria delle vittime: Mario Draghi sarà a Bergamo

Giornata nazionale ricordo vittime Covid
Covid, il 18 marzo l’Italia celebra la Giornata in memoria delle vittime (Foto: Getty)

Nelle varie cerimonie organizzate in tutta Italia, simbolicamente la più importante è prevista a Bergamo. Il premier Mario Draghi sarà presente nella città più colpita dalla pandemia in Italia, con una commemorazione delle vittime che si svolgerà in mattinata. Il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, ha inviato una lettera a tutti i sindaci italiani per far rispettare alle ore 11 un minuto di silenzio in segno di cordoglio per le persone scomparse.

Nella provincia orobica, oltre al primo ministro, atteso anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Verrà deposta una corona di fiori al Cimitero monumentale e verrà inaugurato il Bosco della Memoria, all’interno del Parco Martin Lutero alla Trucca.

A Roma è previsto un minuto di silenzio in Senato e le bandiere della Camera verranno posizionate a mezz’asta. Perm quanto riguarda Milano, il sindaco Giuseppe Sala ricorderà le vittime alle 11, all’interno della sede del Comune. La Regione ha deciso di illuminare con il tricolore il belvedere di Palazzo Pirelli e quello di Palazzo Lombardia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui