Bergamo, inaugurato il Bosco della Memoria in ricordo delle vittime Covid

0

Il Bosco della Memoria inaugurato a Bergamo in ricordo delle vittime del Covid, vuole essere anche un simbolo di rinascita 

Bergamo, inaugurato il Bosco della Memoria
Bergamo, inaugurazione Bosco della Memoria (Foto: Getty)

Mattinata di grandi emozioni quest’oggi, giovedì 18 marzo, a Bergamo. Dopo l’approvazione da parte del Senato è arrivato il via libera definitivo all’istituzione della prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid.

Bandiere a mezz’asta ed un minuto di silenzio in tutto il Paese per ricordare chi purtroppo non ce l’ha fatta. Oltre 100.000 gli italiani scomparsi dall’inizio della pandemia ad oggi.

Mentre da Nord a Sud sono state organizzate diverse manifestazioni, a Bergamo è stato inaugurato il Bosco della Memoria al Parco della Trucca dove commosso ha preso parte anche il Presidente del Consiglio Mario Draghi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO>>> Vaccini, l’Ema dà l’ok ad AstraZeneca: “Benefici superiori ai rischi”

Parole commosse al Parco della Memoria con il Premier Draghi ed il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori

Bergamo, inaugurato il Bosco della Memoria
Inaugurazione Bosco della Memoria (Facebook – Giorgio Gori)

Il Premier Mario Draghi giunto all’inaugurazione del Parco della Memoria a Bergamo ha dichiarato dinanzi alla corona di fiori depositata in ricordo delle vittime: “Oggi è una giornata piena di tristezza e di speranza. Lo Stato c’è e ci sarà. Questo è il giorno in cui dobbiamo sentirci tutti ancora più uniti a partire da questo luogo”.

Ad aprire la cerimonia, il Sindaco della città di Bergamo, Giorgio Gori il quale ha dichiarato: “Avremmo voluto che questo prato oggi fosse pieno di persone. Avevamo sognato che questa giornata segnasse la fine della lunga e dolorosa pagina della pandemia. Non ci siamo ancora, però”.

Il primo cittadino di Bergamo ha aggiunto che manca poco alla fine della pandemia ma non ci siamo ancora. Lo dimostrano i contagi che nelle ultime settimane sono tornati a salire. Gori ha inoltre ringraziato il Presidente del Consiglio Mario Draghi per essere intervenuto alla commemorazione delle vittime del Covid. 670, circa, nella sola città di Bergamo; 6mila, circa, in tutta la provincia.

POTRESTI LEGGERE ANCHE>>> Coronavirus, bollettino 18 marzo: 24.935 contagi e 423 morti

“Numeri, ma ognuno di loro è una storia spezzata, affetti spazzati via, lo strazio di chi ha voluto loro bene. -ha proseguito il primo cittadino Giorgio Gori -. Non c’è bergamasco che non abbia dovuto dire addio a qualcuno cui voleva bene”.

Il Bosco della Memoria dedicato alle vittime del Covid è un monumento che nasce a pochi passi dall‘ospedale Papa Giovanni di Bergamo, trasformato in una trincea della lotta contro il Coronavirus dalla scorsa primavera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui