Vaccini, l’EMA annuncia: “Pfizer, Moderna e J&J efficaci contro le varianti”

0

Vaccini, l’EMA annuncia: “Pfizer, Moderna e J&J efficaci contro le varianti”. L’organismo europeo ha confermato la copertura totale da parte dei farmaci americani

Vaccini Covid
Vaccini, l’EMA annuncia: “Pfizer, Moderna e J&J efficaci contro le varianti” (Foto: Getty)

Il piano di vaccinazioni prosegue con delle difficoltà all’interno dell’Unione Europea. I dubbi riguardo alcune morti sospette hanno fatto sospendere l’utilizzo del farmaco prodotto da AstraZeneca in diversi Paesi, Italia compresa. Si attendono ulteriori verifiche prima di poter continuare la somministrazione più avanti. Nel frattempo per ottimizzare l’immunizzazione nazionale, il Generale Figliuolo ha firmato l’ordinanza per consentire l’utilizzo delle dosi avanzate a fine giornata per tutte i soggetti comunque disponibili al momento. Si seguiranno gli ordini di priorità individuati nel Piano nazionale. Nonostante lo stop del vaccino di Oxford il commissario straordinario per l’emergenza Covid punta a quadruplicare le iniezioni quotidiane in queste settimane, approfittando del lockdown per dare una grossa sferzata al numero dei contagi.

LEGGI ANCHE >>> Francia, isolata una nuova variante di Coronavirus in Bretagna

LEGGI ANCHE >>> Covid, vaccinazioni residue a chi è disponibile: firmata l’ordinanza

Vaccini, l’EMA annuncia: “Ottima risposta dei farmaci a Rna messaggero per combattere le varianti”

Vaccino Johnson&Johnson
Vaccini, l’EMA annuncia: “Pfizer, Moderna e J&J efficaci contro le varianti” (Foto: Getty)

Intanto arriva una buona notizia da parte dell’Ema sull’efficacia dei vaccini di matrice americana contro le varianti. L’Agenzia europea del farmaco ha confermato come gli antidoti basati sull’Rna messaggero si siano comportati ottimamente contro le mutazioni del patogeno di origine cinese.

Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson, continueranno ad essere quindi i tre brand ad essere utilizzati anche in Italia in questa fase, sia per le persone più anziane che quelle più giovani.

In totale entro la fine del 2021 ne dovrebbero arrivare circa 100 milioni in Italia e considerando la monodose del J&J, si potrebbe arrivare ad una copertura completa della popolazione. La prima scadenza è il 3 aprile, con 6,5 milioni di somministrazioni destinate al nostro Paese, sul totale dei 200 milioni di approvvigionamenti europei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui