Principe Filippo, nuovi aggiornamenti dall’ospedale: scelta definitiva

0

Il Principe Filippo compirà tra poco 100 anni, la Royal Family ha deciso cosa fare in merito al suo lungo ricovero in due ospedali diversi

Principe Filippo
(@GettyImages)

Il Principe Filippo è stato finalmente dimesso. Il 16 febbraio, infatti, il duca di Edimburgo è stato ricoverato al King Edward VII da cui è stato spostato, circa 20 giorni dopo, per essere operato al St. Bartholomew. Non è stata mai chiarita l’entità dell’infezione, ma da Buckingham Palace è stato immediatamente smentito un possibile coinvolgimento del virus Covid-19.

LEGGI ANCHE > > > Regina Elisabetta, la quiete dopo la tempesta: inaspettato omaggio

La preoccupazione più forte, inevitabilmente, proviene dal fatto che il Principe Filippo festeggerà 100 anni a giugno. Essendo un soggetto debole, la sue condizioni di salute hanno agitato l’intero popolo inglese che si è mobilitato, rispettando le norme anti-Covid vigenti sul territorio, per far sentire il proprio affetto al marito della Regina Elisabetta.

Solidarietà all'esterno dell'ospedale
(@GettyImages)

Principe Filippo torna a casa, un’altra buona notizia per la Royal Family

Principe Filippo
(@GettyImages)

Inevitabilmente la Royal Family non sta passando un momento molto florido. Dal rilascio dell’intervista di Meghan Markle e suo marito Harry, gli animi sono molto agitati. Proprio in relazione al Principe Filippo, da Buckingham Palace era arrivata la gentile richiesta di rinviare la messa in onda dell’intervista per rispettare le condizioni del Principe d’Edimburgo. Né i duchi del Sussex, né Oprah Winfrey hanno accettato la richiesta e la “scandalosa” intervista è andata in onda creando malumori in tutta l’Inghilterra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Regina Elisabetta, choc a Buckingham Palace: nuova bufera

In ogni caso, Principe Filippo ha superato il piccolo intervento al cuore determinato da “condizioni passate” e da Buckingham Palace ci tengono a far sapere che il Principe sta bene ed ha risposto ottimamente alle terapie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui