Beyoncé entra nella leggenda, non era mai successo ad una donna

0

Beyoncé entra nella leggenda dopo l’edizione 2021 dei Grammys, i premi musicali più ambiti: non era mai successo prima

Senza pubblico, come impongono le nuove regole, e con alcune performaces già registrate in precedenza. Ma l’edizione 2021 dei Grammys è comunque andata regolarmente in scena con incetta di premi da parte delle donne. Una su tutte, Beyoncé, che ha fatto il pieno di riconoscimenti entrando dritta nella leggenda della musica moderna.

Beyoncé entra nella leggenda ai Grammys (Getty Images)

Sulla scena musicale da oltre vent’anni, prima con le Destiny’s Child e poi in proprio,  Beyoncé da oggi vanta un record invidiabile. Ha vinto infatti ben 28 Grammy battendo il primato che fino ad ora apparteneva alla violinista statunitense Alison Krauss con 27 premi.

La popstar texana ha vinto per il miglior video musicale con ‘Brown Skin Girl’ (nella colonna sonora de ‘I, re leone’), ma anche per ‘la migliore performance rap’ e ‘migliore canzone rap’ con ‘Savage’ insieme a Megan Thee Stallion e quello per la ‘migliore performance R&B’ con ‘Black Parade’.

Ma è stata una serata pazzesca per tutta la famiglia perché sua figlia, Blue Ivy Carter, a soli 9 anni è diventata la seconda vincitrice più giovane nella storia dei Grammy. C’è anche lei, insieme alla mamma, nel video musicale di ‘Brown Skin Girl’ e risulta accreditata come autrice della traccia (nella quale la sentiamo un paio di volte). Quindi è tra i premiati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Grammy Awards, serata dedicata a Kobe Bryant: Billie Eilish nella storia

Grammys 2021, Billie Eilish e Taylor Swift le altre due grandi protagoniste della serata: tutti i premi

Beyoncé ma non solo nella notte dei Grammys. Billie Eilish con il singolo ‘Everything I Wanted’ ha vinto il Grammy come disco dell’anno, dopo aver fatto il pienop di premi nell’edizione 2020. Invece il riconoscimento come ‘Album dell’anno’ è stato vinto da Taylor Swift con ‘Folklore’.

Harry Styles (Getty Images)

E ancora, Queen Bey ha vinto il premio per il miglior video musicale con ‘Brown Skin Girl’, quello per ‘la migliore performance rap’ e ‘migliore canzone rap’ con ‘Savage’ insieme a Megan Thee Stallion e quello per la ‘migliore performance R&B’ con ‘Black Parade’. I Can’t Breathe’ di H.E.R. è stato invece scelto come brano dell’anno. Megan Thee Stallion invece ha vinto il Grammy come miglior artista emergente .

E gli uomini? C’erano anche loro: Harry Styles che ha vinto il Grammy come ‘Best Pop Solo Performance’ con Watermelon Sugar. Per l’artista inglese, ex membro degli One Direction, è il primo premio della storia.

Ecco i vincitori nelle altre categorie principali:

Best pop duo/group performance
Rain on Me – Lady Gaga con Ariana Grande
Best pop vocal album
Future Nostalgia – Dua Lipa
Best progressive R&B album
It Is What It Is – Thundercat
Best rap album
King’s Disease – Nas
Best melodic rap performance
Lockdown – Anderson .Paak
Best rock performance
Shameika – Fiona Apple
Best metal performance
Bodycount – Bum Rush
Best rock album
The New Abnormal – The Strokes
Best alternative album
Fetch the Bolt Cutters – Fiona Apple
Best musical theatre album
Jagged Little Pill

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui