Pasqua in lockdown, Lamorgese: “Italiani chiamati ad altri sacrifici”

0

Si avvicina un’altra Pasqua in lockdown, con il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che chiama gli italiani ad un ultimo sacrificio a causa del Covid.

Pasqua lockdown Lamorgese
La ministra dell’interno chiuede altri sacrifici (via Screenshot)

Torna a parlare anche la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, specialmente in seguito alla nuova ondata di contagi. L’Italia così passerà anche la Pasqua in lockdown e Lamorgese chiede altri sacrifici al popolo dopo un anno di limitazioni. Inoltre la ministra ha affermato che adesso toccherà a forze di polizia, militari e polizie locali, svolgere i giusti controlli capillari su tutto il territorio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Oddati (PD) a iNews24: “La maggioranza congressuale è unita su Letta. Primarie solo nel 2023”

Per la ministra è importante il rispetto delle regole, soprattutto per permettere di far scendere nuovamente la curva dei contagi. Infatti Lamorgese afferma: “Dipende soprattutto dai comportamenti individuali e dal senso civico che ci deve legare come comunità nazionale“. L’Italia quindi si avvia verso un altro mese di limitazioni per fermare la pandemia e per tornare a svuotare gli ospedali, ma soprattutto le terapie intensive.

Pasqua in Lockdown, Lamorgese: “Bisogna individuare un punto di equilibrio”

Pasqua lockdown Lamorgese
Luciana Lamorgese parla sulla situazione attuale in Italia (Getty Images)

L’Italia si trova quindi a lottare duramente contro il Covid-19. Non è la prima volta che i cittadini devono subire limitazioni, ma stavolta il quadro appare più critico proprio a causa della diffusione delle varianti. Infatti da lunedì quasi l’intera penisola è in zona rossa, ad eccezione della Sardegna. La ministra dell’interno, Luciana Lamorgese, ha affermato che bisogna trovare anche un equilibrio all’interno del Governo, offrendo garanzie sufficienti a tutte le posizioni in campo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Boldrini (PD) a iNews24: “Se il Pd sceglie Letta, mandato pieno fino al 2023”

Lamorgese è aperta al confronto ed al Viminale ha incontrato anche Matteo Salvini. L’obiettivo della ministra è bloccare le partenze dei migranti dalla Tunisia, visto che la crisi economica ha reso il fenomeno sempre più frequente. Stando alle parole di Lamorgese l’Italia sta facendo il massimo sforzo, sollecitando l’Europa. Infatti con l’Unione si cerca di trovare iniziative per fermare le organizzazioni criminali, che lucrano sulla tratta degli esseri umani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui