Teatri chiusi, in Francia si protesta occupando le strutture 

0

Teatri chiusi, clamorosa iniziativa in Francia dove in queste ore si stanno man mano occupando tutte le strutture in segno di protesta. 

teatri vuoti

La Francia continua a occupare i teatri in segni di protesta contro la chiusura: nelle ultime ore sono salite a 10 le strutture ‘invase’ in tutta la nazione. Le ultime due sono il Théâtre du Nord a Lille nella zona settentrionale del Paese e il Théâtre de l’Union, nel sud-ovest, a Limoges. Al centro delle iniziative c’è un movimento che protesta ormai in maniera veemente contro tali chiusure totali che durano da oltre 4 mesi nel territorio transalpino.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid, Draghi all’hub di Fiumicino: “Sostegno alle famiglie, ne usciremo”

Teatri chiusi, in Francia si continua a occupare

Apertura teatri marzo
Covid, la Sardegna prima regione in zona bianca: il 27 marzo riaprono i teatri (Foto: Getty)

Ma ad aggiungersi, adesso, sono anche le stesse persone del mondo dello spettacolo. Come gli allievi della scuola di arte drammatica di Lille rimaste nel posto anche di notte. “Siamo impossibilitati dall’esercitare le nostre attività, chiediamo una riapertura dei luoghi di cultura e di vita sociale e un impegno per tutti i lavoratori del settore“, è l’appello disperato lanciato al governo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui