Covid Italia, 12 regioni a rischio zona rossa: oggi le modifiche al Dpcm

0

Covid Italia | Sono 12 le regioni che rischiano la zona rossa da lunedì. Intanto sono in corso le riunioni per adottare nuove misure in virtù delle prossime settimane

Covid Italia
Covid Italia

Stamane si sta svolgendo un incontro tra governo e regione, inoltre per le 11:30 è prevista quella con il Consiglio dei ministri, per riflettere sulle nuove misure di contrasto al Covid-19. Alle 15, ancora, ci sarà l’intervento del premier Mario Draghi al centro vaccinale di Fiumicino.

La curva epidemiologica non accenna a scendere e l’Italia rischia sempre più di diventare interamente zona rossa. Lunedì, infatti, fino a sedici regioni potrebbero essere in ‘lockdown‘. Ulteriori aggiornamenti si avranno a seguito della riunione della cabina di regia e la validazione da parte del Comitato tecnico scientifico.

LEGGI ANCHE—> Boldrini (PD) a iNews24: “Se il Pd sceglie Letta, mandato pieno fino al 2023”

Covid Italia, al vaglio le modifiche al Dpcm

Lockdown, il governo lavora al nuovo Dpcm
Lockdown, il governo lavora al nuovo Dpcm (Getty Images)

Verso l’approvazione anche il nuovo decreto legge con alcune modifiche riguardanti le misure ed i parametri per una nuova mappatura dei colori delle regioni. Nel provvedimento entrerà in vigore il criterio secondo cui, con un’incidenza settimanale di 250 casi ogni 100mila abitanti, si entrerà automaticamente in zona rossa. Inoltre, a Pasqua ci sarà una stretta come accaduto a Natale. Quindi, tutta Italia in rosso dal venerdì santo al giorno di Pasquetta.

LEGGI ANCHE—> Covid Usa, Biden annuncia: “Tutti gli adulti vaccinati entro 1 maggio”

Ancora aperte le discussioni sulla possibilità di abbassare la soglia dell’Rt con il quale si entra in zona arancione, ora fissato ad 1, e sul coprifuoco anticipato. In zona rossa, invece, si andrà con un Rt superiore a 1,25 o con un’incidenza di 250 casi ogni 100.000 abitanti. Nelle prossime ore potrebbero aggiungersi a Basilicata, Campania e Molise, anche Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Veneto. Il Lazio è al limite tra arancione e rosso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui