Festival di Sanremo, spunta un nome clamoroso per il 2022: le novità

0

Festival di Sanremo, nel bilancio finale pesano le parole di Amadeus e Fiorello. E per la prossima edizione spunta un’ipotesi clamorosa

(Getty Images)

Hanno vinto i Måneskin, viva i Måneskin e nessuno ha avuto da ridire. Ma l’attenzione in sede di bilancio del Festival di Sanremo 2021, va già a quello che succederà in futuro anche perché tutti sono convinti che il prossimo anno l’Ariston sarà aperto al pubblico. E sul palco vedrà sfilare protagonisti diversi.

Sul futuro pesano infatti le parole di Amadeus e Fiorello che a poche ore dalla finale hanno già anticipato la loro ultima fatica Tutto bello ma anche molto faticoso, specie quest’anno senza pubblico. Quindi meglio finire così, lasciando un ottimo ricordo anche se gli ascolti non sono stati gli stessi di un anno fa.

Il toto-conduttore è partito subito, in realtà alcune indiscrezioni circolavano già nei giorni scorsi ma in definitiva c’è un nome in pole position rispetto agli altri. Quello di Alessandro Cattelan che non ha lasciato solo X Factor ma anche Sky alla ricerca di nuove sfide professionali. E per uno come lui che negli ultimi dieci anni ha vissuto a stretto contatto con la musica, il festival sembra l’approdo ideale.

L’ad della Rai, Fabrizio Salini, aveva già pensato al conduttore alessandrino nel 2020 e ancora di più quest’anno. Ma la scelta di Amadeus si è rivelata vincente, quindi niente da dire. Ora però se fosse lui a chiamarsi fuori, strada spianata per Cattelan. Intanto lui è pronto per tornare dopo 11 anni: nel 2009 aveva condotto ‘Quelli che il Calcio‘ per due anni, prima di passare a Sky.

Ora invece è pronto per lui uno show in prima serata. Secondo le indiscrezioni succederà a maggio, potrebbe chiamarsi ‘Da grande’ e occuperà la prima serata per due venerdì di fila. Una specie di prova generale, almeno così pensano in molti. Ma in realtà il palco dell’Ariston fa gola a molti, specie in condizioni di normalità,. e sono sputati anche i nomi di Milly Carlucci, Paolo Bonolis, Gerry Scotti e Massimo Ranieri.

(Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sanremo 2021, i vincitori della 71° edizione sono i Måneskin

Amadues, il bilancio del Festival: “Non è stato un flop e lavoravamo in condizioni difficili”

Oggi intanto Amadeus incontrando la stampa ha fatto un bilancio del suo Festival bis togliendosi anche diversi macigni dalle scarpe. Intanto è partito dai dati della serata finale, seguita da un piccolo di 14 milioni di spettatori che hanno risollevato le sorti della spedizione. E lui è comunque orgoglioso di quello che sono riusciti a fare, pur fra mille difficoltà, perché significa che lo staff funziona.

(Getty Images)

“Non avrei mai potuto fare il festival senza Fiorello al mio fianco. Mio fratello, il più grande showman che abbiamo. Abbiamo cercato insieme di fare intrattenimento, una cosa difficilissima senza pubblico. Soprattutto la prima sera uscire e vedere teatro vuoto è una cosa che non auguro a nessuno di coloro che fanno il mio lavoro”. Ma poi ha contestato chi ha parlato di flop perché secondo lui i numeri dicono altro.

Fabrizio Salini gli ha chiesto di restare e ripensarci, soprattutto perché hanno portato in fondo una missione quasi impossibile. Ama incassa e ringrazia. “L’idea ora è di fermarci un attimo. Poi se la Rai lo desidera, se il pubblico lo desidera e se ritroviamo l’energia e  l’idea, vediamo. Non ho mai ipotizzato di poter fare il direttore artistico del Festival di Sanremo nella prossima edizione senza presentarlo”.

Intanto tornerà in Rai per l’ultima fase della stagione a ‘I soliti ignoti’ che è il suo vero mestiere. Poi, a bocce ferme, la prossima estate dovrà anche discutere il rinnovo del contratto che con la Rai scade ad agosto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui