Bonus baby-sitter, pagati soprattutto i nonni: ecco i dati Inps

0

Bonus baby sitter, emerge un dato insolito ma fantastico in una recente analisi realizzata dall’Inps. A beneficiare del sussidio sono stati soprattutto… i nonni! 

Foto Pixabay

Nonni pagati col bonus baby-sitter. E’ quanto emerge da un’indagine realizzata direttamente dall’Inps per evidenziare il disagio vissuto dalle famiglie causa Covid-19. Piuttosto che ingaggiare qualcuno per prendersi cura dei piccoli, sono stati moltissimi gli italiani che si sono affidati direttamente ai nonni.

Potrebbe interessarti anche —-> Cashback, rivolta in Parlamento: “Uno spreco da cancellare”

Bonus baby-sitter, a beneficiarne sono… i nonni

Bonus Irpef
 (Pixabay)

Del resto, per chi ha tale fortuna, non vi è nulla di più comodo e rassicurante che lasciare i propri cuccioli nelle mani di chi ci si fida e che può restare a casa senza problemi. Così su 556.348 baby sitter pagati con il libretto famiglia con il bonus, 339.252 avevano oltre 60 anni. In totale l’Istituto nazionale della previdenza sociale conta più di 1.3 milioni di domande per quanto riguarda tale sussidio più la partecipazione ai vari campi estivi tra marzo e agosto. La cifra del contributo – non ancora confermato per quest’anno – ammontava a 600 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui