Google annuncia una svolta storica: stop al tracciamento degli utenti

0

Tramite un post sul suo blog ufficiale, Google ha annunciato ufficialmente che bloccherà il tracciamento degli utenti sul web

google ricerche
Google ha annunciato una svolta storica per ciò che riguarda la privacy degli utenti

Negli ultimi anni, si è parlato sempre più spesso di privacy su internet. I dati degli utenti sono praticamente disponibili ovunque, con le multinazionali che li sfruttano per campagne pubblicitarie e non solo. Si sta cercando una svolta in questo senso, per salvaguardare i “cittadini del web”.

Poco fa, tramite un nuovo post sul suo blog ufficiale Google ha annunciato una svolta storica: bloccherà definitivamente il tracciamento degli utenti su internet. Il tutto per rendere il web con un focus maggiore sulla privacy delle persone. Questa mossa fa parte di una maxi campagna avviata dal colosso di Mountain View, che solo poche settimane fa aveva annunciato di voler interrompere il supporto a cookies di terze parti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cashback verso il ridimensionamento: le possibili novità

Google, addio al tracciamento degli utenti: l’annuncio ufficiale

Google ricerche
L’annuncio ufficiale da parte del colosso di Mountain View (Foto: Getty)

Google non utilizzerà più metodi alternativi per tracciare gli utenti sul web, ma sfrutterà esclusivamente: “Tecnologie che siano in grado di tutelare la privacy in toto“. Con un annuncio ufficiale sul proprio blog ufficiale, il colosso di Mountain View ha annunciato l’importante svolta per la salvaguardia della privacy delle persone. “I nostri prodotti funzioneranno grazie a speciali API che preservano la sicurezza degli utenti. Non ci sarà un monitoraggio individuale, mentre continueranno ad essere forniti risultati efficaci per inserzionisti e publisher” fa sapere Big G.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Samsung annuncia tutte le novità per il 2021: ecco cosa arriverà

Il motore di ricerca ha affermato che in futuro non sarà più “Necessario rinunciare a pubblicità pertinenti e monetizzazione per fornire ai cittadini del web un’esperienza del tutto privata e sicura“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui