Covid, Lombardia: “Variante inglese per il 64% dei positivi totali”

0

Covid, in Lombardia la variante inglese ha colpito il 64% dei positivi totali. Ad annunciarlo l’assessore al Welfare Letizia Moratti

covid lombardia
Covid, in Lombardia la variante inglese ha colpito il 64% dei positivi (Foto: Getty)

Sale la preoccupazione per l’incidenza che sta avendo la variante inglese del Covid in Italia. I numeri sono sempre più alti, tanto che da ieri lunedì 1 marzo altre regioni sono passate in zona arancione e rossa. Si attende il nuovo Dpcm – primo del governo Draghi – per capire meglio come contenere l’andamento del contagio.

Intanto, in Lombardia la variante inglese ha colpito il 64% dei positivi totali. A farlo sapere il vice presidente e assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti.In base alle analisi delle varianti su tamponi positivi – estratti casualmente – realizzate dai laboratori lombardi, abbiamo notato che la variante inglese è pari al 64% del campionamento su base regionale. Tra i vari laboratori, il range varia dal 43% all’86%” le sue parole nel corso di una comunicazione in Aula del Consiglio Regionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuola, si va verso chiusura in zona rossa: la direttiva nel nuovo Dpcm

Covid, Lombardia: “Analizzati 2.032 campioni”

Variante Napoli Covid
Lo fa sapere il vicepresidente della regione Letizia Moratti (Foto: Getty)

Nel corso del suo intervento in Aula del Consiglio Regionale, la vicepresidente e assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti ha fatto il punto sull’andamento del Covid nella regione. Oltre all’incidenza della variante inglese, ci sono anche altri dati che preoccupano. “In totale, dall’inizio dell’attività di genotipizzazione abbiamo analizzato 2.032 campioni e identificato ben 978 casi di variante: si tratta del 48%” le sue parole, alle quali ha aggiunto:Di queste, 18 sono sudafricane, 10 brasiliane, 578 inglesi e 372 compatibili con una delle tre varianti“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Morto il dj Claudio Coccoluto, lutto nel mondo della musica

Questa mattina intanto, il presidente della Lombardia Attilio Fontana ha incontrato una rappresentanza dei sindaci della provincia di Milano collocati in zona arancione rafforzata. Presente anche l’assessore Massimo Sertori. “Ci siamo lasciati con la consapevolezza che la collaborazione reciproca è l’arma per superare tutto. Deve essere costante e rafforzata” ha dichiarato Fontana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui