Covid, come cambia l’Italia dal 1 marzo: c’è la prima regione in zona bianca

0

Dall’1 marzo l’Italia avrà la nuova mappa Covid, con una regione in zona bianca e due in zona rossa: come cambia la colorazione della penisola.

Covid cambia Italia
Come cambia la situazione covid sulla in Italia (Getty Images)

Torna a cambiare la mappa Covid dell’Italia, con nuove colorazioni per diverse regioni. Infatti sono diverse le novità e dalla prima settimana di marzo avremo anche la prima regione in zona bianca, stiamo parlando della Sardegna. Mentre invece altrove troveremo diverse restrizioni e regole su spostamenti aperture negozi, bar e ristoranti, per contenere il contagio pandemico.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Cts: “Scuole chiuse in zona rossa ed in aree con alta incidenza”

Per la prossima settimana avremo due regioni in zona rossa, con Basilicata e Molise che retrocedono in quella che è la zona con maggior numero di restrizioni. Mentre invece poi torneranno in zona arancione Marche, Lombardia e Piemonte. Resteranno per altri quindici giorni in zona arancione Abruzzo, Toscana, Umbria e per la Provincia Autonoma di Trento e Bolzano. Andiamo quindi a vedere la divisione della penisola nelle varie zone di colorazione.

  • ZONA ROSSA: Basilicata, Molise.
  • ZONA ARANCIONE: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria.
  • AREA GIALLA: Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta, Veneto.
  • AREA BIANCA: Sardegna.

Covid, l’Italia cambia colore: la grande novità è la Sardegna

Covid Italia cambia
La divisione regionale per la prossima settimana (via Screenshot)

C’è una grande novità per la prossima settimana, ossia il passaggio della Sardegna in zona bianca. Infatti l’isola italiana, dopo l’estate ha subito una grande ondata i messaggi e la situazione appariva disperata. Ma nei mesi successivi, l’isola ha saputo rispondere all’ondata dei contagi, con un graduale progresso che ha portato all’attuale zona bianca. Proprio questa zona era stata decisa nell’ultimo Dpcm del premier dimissionario Giuseppe Conte.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccini Covid, Pregliasco a iNews24: “Fare una sola dose potrebbe essere efficace”

Il presidente della regione, Christian Solinas, ha manifestato tutta la sua soddisfazione riguardo l’ingresso nella zona con il minor numero di restrizioni. Non è mancato il ringraziamento al popolo sardo per l’impegno, ma per il governatore è un punto di partenza piuttosto che un punto d’arrivo. Infatti lo screening di massa sta entrando nella sua fase numericamente più rilevante.

Ma Solinas ha ricordato anche che la zona bianca non è un “liberi tutti”, ma è un ulteriore invito alla massima responsabilità. Infatti per rimanere in zona bianca, servirà un continuo rispetto delle norme di sicurezza, visto che solo con la massima responsabilità ci potrà essere una ripartenza di attività produttive. Solamente così l’isola potrà avere una ripartenza economica, specialmente per quanto riguarda le attività più colpite.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui