Cashback, brutta sorpresa per molti: cosa sta succedendo

0

Cashback, cattive notizie per molti iscritti che stanno attualmente partecipando al concorso. Ecco di cosa si tratta. 

Foto Pixabay

E’ ufficialmente terminata la ‘prima ondata’ di pagamenti sul fronte cashback, relativa alla fase sperimentale di Natale quando bastavano appena 10 operazioni per ottenere un rimborso del 10% su un totale di 150 euro. Come annunciato dalla Consap, ovvero la Concessionaria servizi assicurativi pubblici, sono stati contabilizzati ieri gli ultimi accrediti nazionali che arriveranno entro il prossimo 1 marzo a tutti i restanti meritevoli.

Potrebbe interessarti anche —-> Netflix, l’app lo farà al posto tuo: la nuova funzione fa felici gli utenti

Cashback, problemi con i pagamenti per qualcuno 

cashback
Cashback (Pixabay)

Una mega operazione da 3.2 milioni di bonifici totali come rivela l’azienda, per un importo medio di 69 euro per 223 milioni totali. Ma non sono mancati anche dei problemi per l’occasione. Circa lo 0.04% dei bonifici effettuati, infatti, non sono andati a buon fine per errori nell’Iban o problemi in generale con le carte.

Leggi anche —-> WhatsApp, attenzione all’app ‘spia’: utenti tracciati facilmente

Nulla da temere: come specificato dalla società, gli iscritti che hanno riscontrato questo problema potranno sistemare i dati in questione così da ottenere a stretto giro la cifra e senza perderne il diritto. Tuttavia spuntano problemi anche di altro tipo. Come infatti riporta Il Messaggero, secondo il Codacons sarebbero quasi 2.900 le persone che hanno inoltrato segnalazioni sul sito reclami messo a disposizione dal concorso per alcune operazioni non registrate e cifre inesatte.

A queste andrebbero aggiunte poi alle migliaia che invece non hanno ricevuto alcun rimborso nonostante il numero di operazioni raggiunte. Il motivo? Il mancato riconoscimento di alcune transazioni da parte del sistema. Poiché parliamo della primissima iniziativa relativa dall’8 al 31 dicembre, non tutte le attività avevano già aderito. Così tante operazioni ma niente soldi per qualcuno: una grande beffa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui