Covid, la variante inglese cambia tutto: le regioni a rischio zona rossa

0

Nell’ultima settimana in Italia si è diffusa la variante inglese di Covid-19, adesso diverse regioni rischiano la zona rossa: scopriamo quali sono.

Covid variante inglese zona rossa
Come cambia la colorazione delle regioni in Italia (Getty Images)

Sulla penisola italiana l’indice di contagio Rt è arrivato a quota 0,99 e si avvia a superare l’1 a livello nazionale. Una situazione che è peggiorata repentinamente con la diffusione in tutta Italia della variante inglese, così la nuova bozza dell’Istituto Superiore di Sanità potrebbe vedere nuove regioni in zona arancione ed altre pronte a passare addirittura alla zona rossa, quella con il maggior numero di restrizioni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Marcucci (PD) a iNews24: “Congresso, è necessario un confronto. Orlando cerca nemici dentro il PD”

Tra le regioni più a rischio zona Rossa troviamo la Campania. In merito è intervenuto anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Infatti il primo cittadino campano ha affermato che questo scenario è verosimile, visto l’andamento della pandemia all’interno della regione. Durante questo venerdì, quindi, tutta l’Italia aspetta le indicazioni del ministro Roberto Speranza, che nella giornata di ieri ha escluso ogni tipo di riapertura. Andiamo quindi a vedere tutte le regioni che sono a rischio.

Covid, si diffonde la variante inglese: Campania a rischio zona rossa, situazione critica in Emilia Romagna e Molise

Covid variante inglese zona rossa
Le novità presenti con il nuovo monitoraggio (Getty Images)

Sono diverse le zone a rischio a partire dalla Campania, con il sindaco De Magistris che anticipa un pò la diretta di Vincenzo De Luca, preannunciando una possibile collocazione in zona rossa. La regione, infatti, è reduce da una giornata con 2.385 nuovi casi. Scenario molto simile anche per Emilia Romagna, Piemonte e Molise. Le quattro regioni sono in zona arancione, ma in giornata potrebbero passare in zona rossa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Marco Ferrazzano, vittima di bullismo, l’avvocato a iNews24: “Chi sa qualcosa, parli”

Preoccupa anche la situazione in Lombardia, dove a Milano l’indice Rt è arrivato a quota 1.16 ed un generale aumento di casi all’interno degli istituti scolastici. Mentre invece in alcuni comuni di Brescia e Bergamo già è stata implementata la zona arancione rafforzata. Il provvedimento verrà copiato anche dall’Emilia Romagna, infatti il governatore Stefano Bonaccini è pronto ad implementare la zona intermedia a Bologna.

Cresce l’allerta anche in Toscana, con Pistoia e Siena che passano in zona rossa. Infatti il provvedimento arriva dopo il nuovo boom di casi, circa 1.374 a cui si aggiungono 14 morti. Il governatore Eugenio Giani, in merito, ha affermato: “La Toscana resta in zona arancione con eccezione di alcuni Comuni, ma il campanello d’allarme è molto forte“. Una situazione che, Giani ricorda, non si verificava da mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui