Luca Attanasio, un italiano dell’Onu: “Poteva salvarsi, vi racconto”

0

Luca Attanasio, ecco la ricostruzione choc di quanto accaduto. La racconta un italiano dell’Onu presente sul posto al momento della tragedia. 

Luca Attanasio
Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso in Congo (foto: Facebook)

Luca Attanasio, il console italiano ucciso in Congo, forse poteva salvarsi: è quanto rivela Rocco Leone, direttore del programma Onu del World Food Programme, intervistato quest’oggi da La Repubblica. Il diplomatico era a pochi metri al momento della terribile incursione che ha tolto la vita anche al carabiniere che gli faceva da scorta.

Potrebbe interessarti anche —-> Ambasciatore ucciso in Congo, il padre: “Ci è crollato il mondo addosso”

Luca Attanasio, la ricostruzione dei fatti

Luca Attanasio e il carabiniere

Come evidenzia Leone, c’è un dettaglio determinante ma non troppo sottolineato in queste ore: “Dal momento in cui il nostro ambasciatore è stato colpito a quando è arrivato all’ospedale di Goma, dove è morto, sono passati 50 minuti. Un tempo lunghissimo e cruciale in cui forse si sarebbe potuto salvare”. 

Leone poi racconta i dettagli di quegli attimi di terrore: “Il convoglio è stato bloccato da sei persone armate e parecchio violente. Queste hanno obbligato tutti a scendere e quando l’autista si è rifiutato l’hanno freddato sul posto”. Attanasio e Iavocavvi, invece, sono stati portati e sparati nella boscaglia. Leone, indietro, è riuscito a mettersi in salvo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui