Covid, scontro tra Pd e Lega sulle restrizioni per le festività pasquali

0

E’ scontro politico tra Pd e Lega sulle chiusure a Pasqua. Zingaretti è per la linea dura del governo per risolvere il problema

zingaretti, linea del rigore per Pasqua
Nicola Zingaretti (Getty Images)

Dibattito politico aperto sulla previsione di misure restrittive più rigorose nei giorni di Pasqua. A seguito delle dichiarazioni di ieri in Aula del ministro Speranza, secondo il quale il prossimo Dpcm prevederà misure restrittive fino al 6 marzo, è scontro tra Lega e Pd.

Ad appoggiare ed avallare la linea rigida del ministro Roberto Speranza, Nicola Zingaretti. Il segretario Dem sulla sua pagina Facebook ha dichiarato la necessità di rispettare la linea dura del governo. Quindi per le prossime festività pasquali occorre buon senso e coerenza per risolvere il problema, evitando di mettere a rischio ulteriormente la vita degli italiani e le attività imprenditoriali.

La linea del rigore sarebbe quindi necessaria al fine di non prolungare all’infinito la vita della pandemia e riprendere quanto prima le attività economiche che in questo momento stanno soffrendo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Marcucci (PD) a iNews24: “Congresso, è necessario un confronto. Orlando cerca nemici dentro il PD”

Previsione di una linea meno rigorosa per il leader della Lega Matteo Salvini

Matteo Salvini, linea meno rigorosa per Pasqua
Matteo Salvini  (Getty Images)

Secondo Salvini è impensabile ed irrispettoso nei confronti degli italiani prevedere altre settimane e mesi di chiusura generalizzate. Il leader del carroccio sarebbe propenso a prevedere chiusure mirate solo nelle “zone a rischio”.

VEDI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>> Milleproroghe, via libera della Camera: tutte le novità del decreto

Lo stesso ha dichiarato che i sindaci e gli imprenditori di tutta Italia chiedono di far ripartire le attività economiche e sociali penalizzate da questa pandemia, la cui apertura non comporterebbe alcun rischio per la salute degli italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui