Scuola, Bianchi: “Vogliamo vaccinare subito il personale scolastico”

0

Scuola, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha dichiarato che la priorità è vaccinare il personale scolastico

scuola bianchi
Scuola, le parole del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi (YouTube screenshot)

Nella mattinata di oggi, si è tenuto un incontro formale tra il neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e i sindacati. Tanti i temi trattati, tra i quali ovviamente spicca la scuola. Stando a quanto riferito dall’Ansa, Bianchi ha dichiarato che: “La nostra priorità è vaccinare il personale il prima possibile. È necessario poter andare a scuola sentendosi in sicurezza“.

Il Ministero dell’Istruzione sta monitorando proprio in queste prime settimane di lavoro – in raccordo con quello della Salute – la situazione relativa ai contagi e alle varianti del Covid negli istituti scolastici. Sono infatti già parecchi i positivi individuati, che hanno obbligato alla chiusura momentanea di scuole in tutta Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Speranza: “Allentare le misure? Non ci sono le condizioni”

Scuola, la situazione Covid in tutta Italia

scuola bianchi
La situazione a scuola è intanto sempre più complicata in tutta Italia (Getty Images)

L’emergenza Covid fa tremare nuovamente la scuola in tutta Italia. Poco fa, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha dichiarato che l’obiettivo è quello di vaccinare il personale il prima possibile, ma intanto sono diversi gli istituti alle prese con positivi. Solamente negli ultimi giorni, sono stati riscontrati casi di varianti che hanno costretto alla ripresa della didattica a distanza. La prospettiva potrebbe essere quella di una decisione del governo per un nuovo stop delle lezioni in presenza.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccino Covid, AstraZeneca dimezza la fornitura all’Europa

Uno dei principali campanelli di allarme è arrivato dall’ultimo report stilato dall’Istituto Superiore di Sanità, secondo cui la fascia d’età 8-19 anni è al momento quella con più contagi. Preoccupano anche le varianti, con il primo caso di brasiliana riscontrato ieri in un istituto a Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui