Covid, Speranza: “Allentare le misure? Non ci sono le condizioni”

0

Intervenuto al Senato, il ministro della Salute Roberto Speranza ha affrontato il tema Covid e restrizioni

covid speranza
Covid, l’intervento del ministro Speranza in Senato (Getty Images)

Poco fa, il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto con una comunicazione al Senato, durante la quale ha parlato delle nuove misure per il contrasto del Covid. “Per vincere questa sfida, serve il lavoro comune di tutte le istituzione. Il premier ha detto che l’unità non deve essere un’opzione, ma un dovere” ha dichiarato, aggiungendo che: “Si tratta di un dibattito importante, soprattutto ora che siamo in una situazione politica nuova“.

Il ministro ha poi parlato della situazione vaccini. “I ritardi delle forniture non cambieranno l’esito della partita: il Covid deve essere arginato. Vediamo la luce in fondo al tunnel, ma non possiamo abbassare la guardia in questo ultimo miglio” ha spiegato Speranza: “Ad oggi non ci sono le condizioni per allentare le misure, proseguiremo sulla stessa linea“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Majorino (PD) a iNews24: “Coronavirus, in Lombardia situazione fuori controllo. Con Fontana è come non esser governati”

Covid, Speranza: “Varianti si stanno facendo strada”

Roberto Speranza
Tutte le sue parole sul tema (Facebook)

Sempre nel corso della comunicazione al Senato, il ministro della Salute Roberto Speranza ha anche affrontato lo spinoso tema delle varianti Covid, che stanno portando ad un innalzamento dei numeri. “Si stanno facendo strada con un tasso di contagiosità parecchio alto. Dobbiamo dire la verità al Paese, anche quando questa è scomoda. I dati sono più chiari delle parole: un contagiato ogni 10 abitanti in Europaha sottolineato:Sono numeri che preoccupano, 112 milioni di casi confermati nel Mondo“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccino Covid, AstraZeneca dimezza la fornitura all’Europa

Su quanto sta accadendo in Italia, poi, il ministro della Salute ha così concluso. “Considerando il livello di incidenza attuale, abbiamo 5 regioni con terapie intensive sopra la soglia critica. Inoltre, l’Rt medio è di 0.99 e, con le soglie attualmente in vigore, si prepara a superare soglia 1le sue parole.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui