WhatsApp, nuovo allarme privacy: utenti spiazzati

0

Scoppia su WhatsApp il nuovo allarme per la privacy. L’applicazione cerca di fare chiarezza ricordando perchè gli utenti sono sicuri al suo interno.

WhatsApp allarme privacy
Nuovo allarme privacy per l’applicazione di messaggistica (WebSource)

Nuova rassicurazione per tutti gli utenti di WhatsApp, con l’applicazione che ha voluto fare chiarezza sul nuovo allarme per la privacy degli utenti. Sono tantissime le novità in arrivo sull’applicazione, con gli sviluppatori che annunciano l’arrivo di nuove funzioni del tutto facoltative, per chattare e fare acquisti all’interno dell’applicazione. Ovviamente tutti i messaggi saranno coperti dalla crittografia end-to-end che garantisce la massima privacy all’utente.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cashback si allarga ancora: annunciate importanti novità

Inoltre, proprio attraverso le ultime stories, l’applicazione assicura che non potrà nè leggere, nè ascoltare i messaggi degli utenti. WhatsApp ha deciso di non fare alcun passo indietro sui nuovi termini di servizio, che entreranno in funzione a partire dal prossimo 15 maggio. L’aggiornamento molto discusso ha scosso l’utenza, ma l’app del gruppo Facebook ha affermato che non ci sarà alcun pericolo, ricordando perchè può essere considerata più sicura delle altre applicazioni. Andiamo quindi a vedere il comunicato da Menlo Park.

WhatsApp, l’allarme privacy preoccupa: il colosso chiarisce tutti i dubbi

WhatsApp allarme privacy
Tutte le dichiarazioni dell’applicazione (via WebSource)

Per smentire tutte le voci di pericolo per la propria privacy, WhatsApp ha deciso di rilasciare un lungo comunicato. Infatti stando alla dirigenza dell’applicazione gli utenti ogni giorno scelgono WhatsApp proprio per la sua semplicità nel chattare, piuttosto che chiamare o inviare una mail. Inoltre nel comunicato si legge come l’applicazione addebita alle aziende i costi per fornire assistenza, mentre il servizio resta completamente gratuito.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, il trucco per ‘scoprire’ la rubrica dei tuoi contatti: è geniale!

Mentre sull’implementare Facebook all’interno dell’app, l’azienda specifica: “Mostriamo i dettagli dell’azienda direttamente nelle chat di WhatsApp, in modo che siano gli utenti stessi a scegliere se interagire o meno con un’attività“. Ma non solo, infatti l’applicazione cerca di dare una stoccata alla concorrenza di Telegram e Signal.  In merito gli sviluppatori di Menlo Park affermano che le due app non hanno mai dichiarato di utilizzare la crittografia end-to-end.

Infine WhatsApp ha concluso ricordando che miliardi di utenti la scelgono grazie alla sua sicurezza e affidabilità. Da Menlo Park, il colosso della messaggistica ricorda che l’impegno a prendere sempre decisioni ben ponderate e cercare nuove soluzioni è costante, il tutto usando mesempre meno dati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui