Covid, vaccino AstraZeneca: nuovi tagli sulle forniture in Italia

0

Previsti nuovi tagli per il vaccino anti-Covid della casa farmaceutica AstraZeneca. Diverse le regioni che hanno già ottenuto meno dosi 

AstraZeneca
AstraZeneca (Foto: Getty)

Sono previsti nuovi tagli alle forniture dei vaccini anti-Covid che vedranno un rallentamento alla campagna vaccinale di insegnanti e forze dell’ordine, le due categorie previste subito dopo gli over 80.

Il nuovo taglio a livello nazionale riguarderà la consegna prevista dalla casa farmaceutica AstraZeneca. E’ stato comunicato nelle ultime ore alle regioni che esso sarà del 15% circa.

Dunque un nuovo ritardo che comprometterà il normale prosieguo della campagna vaccinale in un momento già difficile a causa della diffusione delle varianti in tutto il mondo.

Già nella giornata di ieri, venerdì 19 febbraio, sarebbero dovute arrivare 547.000 dosi, ma diverse regioni hanno ricevuto una quantità inferiore rispetto a quella promessa da AstraZeneca. Nei prossimi giorni altre regioni ancora affronteranno questo disagio causato dalla casa farmaceutica.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Covid, variante inglese: individuate nel Lazio altre due zone a rischio

Ma quali sono le regioni che attualmente hanno ricevuto meno dosi del vaccino AstraZeneca?

Vaccino covid
Vaccino Covid, l’Ue lancia l’allarme per la vendita dei cloni falsi sul mercato nero (Foto: Getty)

Tra le tante regioni, le due a ricevere meno dosi rispetto al previso, sono state la regione Lazio e l’Emilia Romagna, che rispettivamente hanno ricevuto  9mila e 5mila dosi di vaccino AstraZeneca in meno.

POTREBBE INTERESSARTI>>> Vaccino Covid, dimezzati i contagi negli ospedali: i dati dell’Iss

Ma è stato già comunicato che nella consegna prevista per il prossimo 28 febbraio, i tagli riguarderanno anche altre regioni d’Italia. Un problema che rallenterà ulteriormente la campagna vaccinale attualmente prevista per le categorie degli insegnanti, delle forze dell’ordine e dei militari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui