TikTok, accusa dai consumatori europei: “Mostra pubblicità occulta ai minori”

0

TikTok mostrerebbe pubblicità occulta ai minori: questa una delle accuse alla piattaforma da parte dei consumatori europei. I dettagli della vicenda

TikTok influencer denunciata

L’unione europea dei consumatori ha denunciato alla Commissione Europea la piattaforma di condivisione video TikTok. L’obiettivo principale è che si indaghi riguardo le attività di privacy, tutela dei minori e diritti degli utenti iscritti. Una delle accuse è quella della mancata tutela dei minori per alcuni contenuti presenti sull’app, come le pubblicità occulte che vengono mostrate tramite hashtag sponsorizzati e video di influencer.

Spesso sono contenuti dannosi o inadatti ai minori. Questa però non è l’unica accusa mossa all’app, bensì anche un’altra riguardante le clausole vessatorie e le pratiche commerciali scorrette nella propria politica per gli articoli virtuali. La piattaforma nasconderebbe i dettagli sui tassi di conversione tra il denaro immesso nel sistema e la valuta ottenibile.

LEGGI ANCHE—> WhatsApp, è pericoloso usarlo in continuazione: cosa rischiamo

TikTok, interviene il portavoce: “Lavoriamo nel rispetto della tutela dei minori”

TikTok Usa
TikTok (Foto: Getty)

I consumatori europei chiedono che si proceda con urgenza per tutelare gli utenti che per la maggior parte sono giovanissimi. Da questo punto ha rassicurato il portavoce della Commissione Europea che, ai microfoni di Techcrunch, ha spiegato che si procederà raccogliendo materiale per indagini più approfondite.

LEGGI ANCHE—> Fortnite, svelate in anteprima le skin dell’update 15.40: i dettagli

Sulla vicenda interviene anche il portavoce di TikTok che si difende così: “La sicurezza della nostra community ed in particolare dei giovani, è responsabilità che ci assumiamo con la massima serietà. Lavoriamo sempre con impegno per proteggere la nostra community, motivo per cui abbiamo intrapreso azioni significative, tra cui rendere privati di default gli account degli utenti minori di 16 anni. Abbiamo anche reso disponibile una versione semplificata delle nostre policy relative alla privacy con un linguaggio e un tono più semplici da comprendere”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui