Ilenia Fabbri, svolta sull’omicidio della donna: indagato l’ex marito

0

Arriva in queste ore una svolta nell’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna trovata morta nella sua casa a Faenza, nel Ravennate

Ilenia Fabbri omicidio
Ilenia Fabbri (Facebook)

Svolta nelle indagini dell’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna trovata morta nel suo appartamento in via Corbara alle porte del centro di Faenza, nel Ravennate. Importanti le dichiarazioni di una testimone.

L’ex marito della vittima, Claudio Nanni, risulterebbe indagato per omicidio in concorso con persona ignota. La svolta sarebbe arrivata in seguito alla deposizione di un’amica di Arianna, figlia della vittima. La testimone avrebbe dichiarato che la mattina dell’omicidio avrebbe sentito la donna urlare: “chi sei, cosa vuoi?”.

In queste ore è stata quindi disposta la perquisizione dell’abitazione e dell’officina di Claudio Nanni.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Pomezia, investe ed uccide un 68enne: era ubriaco e drogato

Vediamo il dettaglio della testimonianza dell’amica di Arianna, figlia della vittima

Ilenia Fabbri omicidio
Omicidio Ilenia Fabbri (Pixabay)

Come riportato da alcuni quotidiani, l’amica di Arianna, quella notte si trovava nell’appartamento della vittima. La ragazza, dopo aver sentito le grida, impaurita dalla possibile presenza di un ladro in casa, ha chiamato la figlia della vittima, uscita da poco col padre, chiedendo aiuto.

La ragazza ha inoltre dichiarato di aver visto un uomo di spalle sulle scale fornendo alcuni dettagli fisici di quest’ultimo, difatti in queste ore la polizia starebbe dando la caccia ad un uomo vestito di scuro, molto alto e con le spalle grosse.

POTREBBE INTERESSARTI>>> Quattro femminicidi in pochi giorni, il Codice Rosso funziona? “Chi denuncia non viene ascoltata”

Quanto all’arma del delitto si pensa che l’assassino abbia utilizzato un coltello in ceramica per sgozzare la povera donna. Tuttavia si attende l’esito dell’autopsia per avere conferma.

L’ipotesi di un delitto compiuto su commissione troverebbe conferma anche in forza di un altro dato emerso dalle indagini compiute sul posto dagli inquirenti. Nell’appartamento della donna non sono state trovate impronte, dettaglio indicativo del fatto che l’omicida abbia agito utilizzando dei guanti.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui