Juventus, attacco shock al presidente Agnelli: parole al veleno

0

Altro scossone in casa Juventus e dopo il finale incandescente contro l’Inter, arriva un nuovo pesante attacco al presidente Andrea Agnelli.

Juventus attacco Agnelli
Le accuse del quotidiano francese al patron juventino (Getty Images)

Non c’è pace per la Juventus ed Andrea Agnelli e dopo il finale caldissimo contro l’Inter, arriva un nuovo clamoroso attacco. Infatti stavolta a puntare il dito contro il patron bianconero ci ha pensato l’Equipe. Il quotidiano sportivo francese, infatti, ha definito Agnelli come una persona pericolosa per il futuro del calcio europeo. L’attacco arriva proprio dalla prima firma del quotidiano, il giornalista Vincent Duluc.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Diritti Tv, giornata decisiva per la Serie A: la votazione è a rischio

Infatti l’editorialista è convinto che la futura Champions League sarà figlia della dittatura dei grandi club, della loro avidità e della debolezza dell’Uefa. Inoltre il vero pericolo per Duluc è che lo sport più universale del pianeta rischia di essere confiscato da una casta davanti alla quale si piegano le istituzioni per timore di uscire dai giochi e di non poter più condividerne i benefici. Andiamo quindi a vedere le accuse di Duluc non solo ad Agnelli, ma all’intera Uefa.

Juventus, l’attacco dell’Equipe al presidente Agnelli: “Uomo pericoloso per il calcio del futuro”

Juventus Attacco Agnelli
Il quotidiano francese accusa il presidente bianconero (Getty Images)

Ma le accuse dell’Equipe ad Andrea Agnelli non sono nuove. Infatti già un anno fa Deluc etichettò il presidente bianconero come pericoloso per il calcio del futuro. L’accusa dell’Equipe è proprio quella della posizione di rilevanza del patron juventino, pronto a far del male all’idea di universalità del calcio. Infatti per Deluc è ingiusto che a decidere il futuro del calcio europeo ci sia Agnelli insieme ad una stretta cerchia di qualche amico.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Calciomercato Milan, campione dalla Spagna pronto ad arrivare a zero

Ma le accuse dell’Equipe non si fermano qui ed arrivano anche alla Uefa. Infatti per Deluc l’organo del calcio europeo è troppo debole o troppo ambigua per resistere. Infatti seppur la nuova Champions League eviterebbe l’idea di una SuperLega chisua, comunque andrebbe negata l’essenza, la cultura e la storia del calcio europeo, visto che il 90% delle squadre qualificate sono tra i club più ricchi al mondo. Infine l’Equipe afferma che il sistema dei gironi autunnali più dinamici, non farà altro che incrementare il gap tra le big e il resto del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui