Aborto, l’organizzatrice delle proteste in Polonia rischia 8 anni 

0

Aborto, assurdo in Polonia: l’organizzatrice delle proteste ora rischia fino a 8 anni di galera. Ecco le accuse nei suoi confronti. 

Aborto, l'organizzatrice delle proteste

Clamoroso in Polonia: Marta Lempart, la leader che ha guidato la protesta delle donne contro la legge sull’aborto, ora rischia l’arresto. La donna, già fermata dalle forze del’ordine, è accusata di aver organizzato una manifestazione in piena pandemia e violando tutte le leggi anti-Covid-19 attualmente in vigore. Motivo per cui, adesso, rischia fino a 8 anni di carcere.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid, svolta in Ungheria: emetterà un passaporto per i vaccinati

Polonia, Marta Lempart rischia fino a 8 anni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Art By David (@davidthewid)

 A riferirlo è un portavoce della Procura, il quale sottolinea che la stessa è inoltre accusata anche di aver insultato la Polizia e di aver appoggiato gli attacchi contro le chiese. I fatti più recenti sono avvenuti a fine gennaio, quando il movimento a seguito della diretta interessata protestò in strada contro una legge che vieta quasi totalmente l’aborto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui