Covid, Puglia come la Lombardia: errore nei conti, torna in giallo

0

Covid, la Puglia come la Lombardia qualche settimana fa: i conteggi di positività e posti letto erano errati, cambia colore

La Puglia come la Lombardia, almeno di fronte al Covid. Al momento la regione è in zona arancione, ma passerà in zona gialla già da giovedì 11 febbraio dopo la firma sull’ordinanza del ministro Speranza. Una rettifica che arriva dopo un ulteriore monitoraggio da parte della Cabina di Regia, ma l’errore a monte è stato commesso dalla regione.

coronavirus puglia quarantena
Il governatore della Puglia, Michele Emiliano (Twitter)

Nei numeri comunicati la scorsa settimana prima che la Cabina fornisse al suol parere al ministero della Sanità i conteggi non  tornavano e hanno portato al mantenimento nella zona arancione. Oggi però alla luce del riconteggio, gli esperti riuniti in via straordinaria hanno convenuto che poteva essere effettuato un cambio in corsa e lo hanno fatto accontentando le richieste del governo regionale.

Attualmente infatti in Puglia i positivi al Covid-19 sono scesi sotto quota 50mila (oggi in particolare sono 48.560) e non succedeva da due mesi. La discesa della curva epidemiologica è dimostrata anche dagli ultimi dati giornalieri: oggi infatti su 9.692 tamponi eseguiti, i contagi confermati sono 681, cioè 7,3%. Significa due punti percentuali in meno rispetto alla media della settimana scorsa. Rimane in compenso alto il numero dei decessi: sempre oggi sono morte 41 persone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, parte la seconda fase: tutte le categorie coinvolte

Puglia, la difesa dell’assessore alla Salute Lopalco: ma le opposizioni lo attaccano e chiedono le dimissioni

Pier Luigi Lopalco
Pierluigi Lopalco (screenshot da Youtube)

La questione dei conteggi sbagliati in Puglia ha scatenato però una accesa lite verbale tra governo regionale e opposizione. Il professor Pierluigi Lopalco, assessore alla Salute, ha spiegato che “esiste un tecnicismo nella comunicazione dei posti letto della Protezione civile che sono definiti disponibili ma non attivati”. Sono riusciti a spiegare al ministero che quei posti potevano essere attivati in qualsiasi momento e la Cabina di regia ha accettato la correzione.

Ma le opposizioni non ci stanno e attaccano. Le dimissioni di Lopalco sono state chieste dal commissario regionale di Forza Italia in regione, il deputato Mauro D’Attis che lo ritiene inadeguato a ricoprire quel ruolo così delicato. E illustra quelle che secondo lui sono state le mancanze dell’assessore oltre che della Giunta.

“Il 1° febbraio il governatore Emiliano dichiarava che restare in zona arancione in questa fase era meglio;. Il 7 febbraio, la stessa Regione ha chiesto al governo di tornare in zona gialla, ritenendo che ci fossero errori nei calcoli dell’occupazione dei posti letto Covid”. Inoltre secondo lui la Puglia è la regione in Italia che effettua meno tamponi in assoluto, solo per una precisa scelta di Lopalco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui