Super Bowl, Tom Brady leggenda: battuti i Kansas City Chiefs di Mahomes

0

Al primo anno con i Tampa Bay Buccanneers, Tom Brady conquista il Super Bowl, il settimo in carriera. Battuti i Kansas City Chiefs grazie di Pat Mahomes.

Super Bowl Brady
Il leggendario numero 12 in posa con il Vince Lombardi Trophy (Getty Images)

Arriva il settimo titolo della NFL per Tom Brady, che guida i suoi Tampa Bay Buccaneers alla vittoria del Super Bowl LV. La frachigia della Florida conquista il suo secondo Vince Lombardi Trophy battendo in finale i più quotati Kansas City Chiefs, che cin cabina di regia hanno colui che è indicato come successore di Brady, Pat Mahomes. Il numero 15 dei Chiefs, infatti, riuscì a a guidare i suoi alla vittoria la passata stagione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Boxe, morto Leon Spinks: strappò il titolo a Muhammad Ali nel 1978

Tornando a Brady, questo è un titolo che sa di rivincita per quello che è i quarterback più vincente di sempre. Dopo aver superato Joe Montana, Brady si è liberato di un fardello pesantissimo, ossia quello di aver vinto tutti i suoi titoli grazie ad uno dei migliori coach della storia, Bill Belichick. Nella prima stagione lontano da New England, infatti, il numero 12 ha portato i suoi alla vittoria finale, mentre i Patriots non sono riusciti nemmeno ad accedere alla post-season. Andiamo quindi a vedere tutti i numeri del Super Bowl LV.

Super Bowl, vincono Tom Brady ed i suoi Buccanneers: una difesa asfissiante blocca Mahomes

La vittoria dei Tampa Bay Buccanneers è stata una vittoria del gruppo. Infatti non esiste sport più di squadra del football americano, dove ogni posizione in campo è fondamentale per l’esito della gara. A siglare il successo della compagine della Florida non è solamente l’eterno Tom Brady autore di 3 Touchdown con 21 su 29 al passaggio, ma è soprattutto la difesa della squadra allenata da Bruce Arians.

Infatti i Buccaneers hanno lasciato i Kansas City Chiefs, il miglior attacco della lega, a solamente nove punti. La grandissima pressione difensiva non ha permesso a Mahomes di lanciare nemmeno un touchdown, con il prodotto di Texas Tech che ha concluso la gara con uno scialbo 26 su 49 al passaggio, 240 yard lanciate, 0 touchdown e 2 interecetti. Stavolta coach Andy Reid non è quindi riuscito a capovolgere la partita in corso d’opera.

Quella dei Tampa Bay Buccaneers è quindi una rivincita collettiva. Brady durante la stagione ha richiamato a sè talenti mai esplosi come Leonard Fournette, svincolato dai Jaguars e subito firmato dall’altra franchigia della Florida, ma non solo. A conquistare il Super Bowl c’è anche Antonio Brown, genio e sregolatezza. In molti credevano che la sua carriera fosse finita ed invece il wide receiver è riuscito addirittura a catturare uno dei tre touchdown lanciato da Brady. Infine troviamo Rob Gronkowski, che con Brady ha vinto il suo quarto titolo, decidendo di acettare la sfida tornando in campo dopo un ritiro durato un anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui