Debito Covid, Bce: “Cancellarlo è impensabile al momento”

0

Sul debito Covid accumulato dai Paesi membri dell’Ue è intervenuta la Bce: “Cancellarli? È impossibile”

debito covid
Debito Covid, la Bce ha escluso la cancellazione dello stesso (Pixabay)

A causa dell’emergenza Covid, l’ultimo anno ha rappresentato un arresto a livello economico dalle conseguenze enormi. I Paesi membri dell’Ue hanno potuto usufruire di aiuti da parte della Bce, che poco fa è intervenuta con le parole del suo presidente Christine Lagarde ai microfoni di Le Journal du Dimanche.

Cancellare i debiti contratti dai membri della zona euro? Al momento è impensabile, si tratterebbe di una violazione del trattato europeo, il quale vieta ogni finanziamento monetario degli Stati. Questo è uno dei pilastri fondanti della moneta unica dell’euro” le sue parole riportate da Sky TG24. Con una lettera, alcuni economisti gli avevano fatto notare che un quarto del debito pubblico – 2500 miliardi di euro – ora è detenuto dalla Bce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino, AstraZeneca: “Efficacia limitata con variante sudafricana”

Debito Covid, conto da 5420 euro a ogni italiano

Uno studio sulle spese pro capite (Pixabay)

Il debito Covid sta portando a danni enormi per l’economia di tutto il mondo. Anche in Italia, ovviamente, le conseguenze ci sono e sono pesantissime, con ripercussioni che saranno evidenti nei prossimi anni. Tra la caduta del Pil e l’aumento del debito pubblico per spesare gli interventi a sostegno dell’economia, i cittadini italiani hanno pagato un prezzo tra i maggiori del G20. A certificarlo uno studio condotto dalla Fondazione e dal Consiglio nazionale dei commercialisti.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Speranza: “Zona gialla non è scampato pericolo, serve prudenza”

Secondo quanto riferito da La Repubblica, la pandemia è costata nel 2020: “5420 euro a testa di media, dei quali 2371 euro di minore Pil pro capite e i restanti 3049 per l’incredemento del debito“. Numeri impressionanti, destinati anche a peggiorare nel corso dei prossimi mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui