Governo Draghi, aumentano i consensi: la data buona per il sì

0

Governo Draghi, alla fine del primo giro di consultazioni del presidente in pectore  aumentano i consensi. Quando scioglierà la riserva?

Governo Draghi, altro giro di consultazioni (Getty Images

Forse meglio di così Mario Draghi non poteva sperare. Dopo il primo giro di consultazioni, la sua proposta di governo ha raccolto diverse adesioni dia dalla vecchia maggioranza che dai partiti che erano all’opposizione. Ora però arriva la fase più delicata perché nessuno sembra accettare l’idea di un governo tecnico e quasi tutti i partiti a favore hanno chiesto di avere almeno un loro rappresentante all’interno dell’esecutivo.

Il toto-ministri ribolle di nomi, con alcuni che diventano sempre più papabili. Come  Emma Bonino, che gode della stima di Draghi, ma anche Luigi Di Maio che è l’unico imposto dai 5 Stelle. E ancora, Giulia Bongiorno e Giancarlo Giorgetti per il Centrodestra mentre c’è ancora incertezza su un eventuale incarico per l’ex premier, Giuseppe Conte, che aspetta una chiamata.

Per il Pd i candidati forti restano Dario Franceschini, Andrea Orlando  e Lorenzo Guerini anche se il nome di Nicola Zingaretti sale. Forza Italia invece punterà su Antonio Tajani, oppure una tra Mara Carfagna, Anna Maria Bernini e Maria Stella Gelmini.

Intanto oggi Matteo Salvini ha confermato il suo appoggio: “Siamo a disposizione e non mettiamo veti”. Gli stessi che non pongono i 5Stelle ora che Beppe Grillo ha ufficialmente ascolto le riserve. Oggi ha catechizzati i suoi con un discorso lungo 45 minuti, alla presenza anche di Davide Casaleggio che, come è trapelato dall’assemblea avrebbe fatto invece scema muta. M5S a rischio scissione? Al momento sembra tutto rientrato.

Davide Casaleggio (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Governo, telefonata Grillo-Draghi: Beppe prova a ricompattare il M5S

Mario Draghi è pronto, tra lunedì e martedì prossimo l’ultimo giro delle consultazioni a Roma

Tra lunedì e martedì quindi l’ultimo giro delle consultazioni da parte del presidente incaricato, Mario Draghi, prima di sciogliere la riserva. In base al calendario diffuso oggi, il Centrodestra ancora una volta arriverà diviso con la Lega che anticiperà di poco il MoVimento 5 Stelle.

Matteo Salvini (Getty Images)

Ecco tutti gli appuntamenti:

Lunedì 8 febbraio 2021
15-15.15 Gruppo Misto della Camera – Minoranze linguistiche (Componente Gruppo Misto)
15.30-15.45 MAIE – Movimento associativo italiani all’estero- PSI (Componente Gruppo Misto Camera)
16-16.15 + Europa – Azione – Radicali italiani (Componente Gruppo Misto Camera) + Europa – Azione (Componente Gruppo Misto Senato)
16.30-16.45 Noi con l’Italia – Alleanza di centro (Componente Gruppo Misto Camera) Idea e Cambiamo (Componente Gruppo Misto Senato) – USEI – Cambiamo!
17-17.15 Centro Democratico – Italiani in Europa (Componente Gruppo Misto Camera); ore 17.30-18 Gruppo Per le autonomie (SVP – PATT, UV) del Senato.

Martedì 9 febbraio 2021
11-11.30 Gruppo Europeisti – MAIE- Centro Democratico Senato
11.45-12.15 Gruppo Liberi e Uguali Camera – Componente Liberi e Uguali Senato
12.30-13 Gruppi Italia Viva della Camera e Italia Viva-PSI del Senato
13.15-13.45 Gruppi Fratelli d’Italia della Camera e del Senato
15-15.30 Gruppi Partito Democratico della Camera e del Senato
15.45-16.15 Gruppi Forza Italia – Berlusconi Presidente della Camera e Forza Italia- Berlusconi Presidente – UDC del Senato
16.30-17 Gruppi Lega-Salvini Premier della Camera Lega-Salvini Premier – Partito Sardo d’Azione del Senato
17.15-17.45 Gruppi MoVimento 5 Stelle della Camera e del Senato

Matteo Renzi (Getty Images)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui