Covid, Johnson: “In Gran Bretagna continui progressi, ma non è finita”

0

Il premier britannico Boris Johnson ha rivelato i progressi della nazione in merito alla lotta al Covid-19, “ma non è finita” ammette

Boris Johnson
Boris Johnson positivo al Coronavirus (photo Gettyimages)

“Ci sono stati diversi progressi incoraggianti nel corso di questa settimana nella lotta al Covid-19, ma non è ancora finita”, queste le parole del premier britannico Boris Johnson che poi ha rivolto un appello alla popolazione: “Questo weekend per favore state a casa per proteggere l’Nhs e salvare vite umane”. In merito alle vaccinazioni, spiega che “si sta procedendo ad alta velocità. “Ci sono 10.9 milioni di dosi e credo che il 90% del gruppo 75-79 anni sia stato raggiunto e quasi il 90% degli over 80”.

LEGGI ANCHE—> Governo, telefonata Grillo-Draghi: Beppe prova a ricompattare il M5S

Gran Bretagna, via alla sperimentazione di due vaccini

Vaccino covid
Covid, Arcuri annuncia: “7 milioni di vaccinati entro marzo” (Foto: Getty)

In Gran Bretagna è iniziato lo studio di verifica dell’efficacia dell’immunizzazione al Covid con l’utilizzo di due vaccini differenti anziché uno solo. Secondo quanto riferito dalla Bbc, lo studio Com-Cov è gestito dal National Immunisation Schedule Evaluation Consortium e comprende più di 800 volontari in Inghilterra, con età superiore ai 50 anni.

LEGGI ANCHE—> Usa, Biden attacca Trump: “Inaffidabile, non incontrerà più l’intelligence”

Qualora i riscontri fossero positivi, si arriverebbe ad una flessibilità maggiore nella campagna vaccinale. Secondo alcuni scienziati, è possibile che questo modo di operare fornisca una protezione maggiore contro il Coronavirus rispetto all’uso di un vaccino singolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui