Birmania, arrestato il consigliere australiano di San Suu Kyi

0

Birmania, arrestato il consigliere australiano di San Suu Kyi, Sean Turnell. I due massimi esponenti del governo sono al momento in carcere

San Su Kyi
Birmania, arrestato il consigliere australiano di San Suu Kyi (Foto: Getty)

Sean Turnell, il consigliere economico australiano della leader birmana, Aung San Suu Kyi, è stato arrestato, come comunicato dalla Reuters.

Secondo il suo profilo LinkedIn, che presenta una sua foto con Aung San Suu Kyi, Turnell è anche professore di economia alla Macquarie University di Sydney. Dal dicembre 2017 prestava servizio come consulente speciale per l’ex leader.

La notizia è arrivata mentre migliaia di persone sono scese nelle strade di Yangon sabato per denunciare il colpo di stato di questa settimana e chiedere il rilascio della presidente della NLD (Lega Nazionale per la democrazia).

La giunta birmana ha cercato di mettere a tacere il dissenso bloccando temporaneamente Facebook ed estendendo la repressione dei social media anche a Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE >>> Birmania, Biden condanna il colpo di stato: in arrivo nuove sanzioni

LEGGI ANCHE >>> Usa, Biden attacca Trump: “Inaffidabile, non incontrerà più l’intelligence”

Birmania, arrestato il consigliere australiano di San Suu Kyi: Sean Turnell

Myanmar
Birmania, arrestato il consigliere australiano di San Suu Kyi (Foto: Getty)

Nonostante le proteste veementi da parete del popolo, il capo dell’esercito Min Aung Hlaing ha preso il potere, accusando la NLD di aver vinto le elezioni di novembre con dei brogli.  La commissione elettorale tuttavia ha respinto le accuse dell’esercito.

La giunta ha annunciato uno stato di emergenza di 12 mesi e ha promesso di consegnare il potere dopo le nuove elezioni, senza fissare una data.

La presa del potere delle forze armate ha suscitato la condanna internazionale, con il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che chiede il rilascio di tutti i detenuti e gli USA che stanno valutando azioni militari. Biden ha annunciato una possibile ripresa dell’embargo nei confronti del paese asiatico, sospeso negli anni passati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui