Germania in lockdown, Angela Merkel ha preso una decisione

0

Germania in lockdown, Angela Merkel ha deciso cosa fare nelle prossime due settimane ma deve consultare i governatori locali

Covid Germania
Germania in lockdown (Getty Images)

Il lockdown e i provvedimenti del governo in Germania non stanno ancora dando gli effetti sperati. Gli ultimi dati, freschi di oggi, sono chiari: dall’inizio della pandemia 61.151 morti, 2.269.012 casi di contagio e poco più di 2 milioni di persone ricoverate. Ecco perché Angela Merkel ha deciso che non è il caso di uscire dal lockdown generale.

Tutti gli elementi indicano che la Germania rimarrà in lockdown ancora per le prossime due settimane anche se decisivo sarà l’incontro con i governatore dei Laender. Un meeting in programma a metà della prossima settimana ma sembra solo una formalità perché il governo centrale ha già deciso.

Berlino crede che sia troppo presto per revocare le restrizioni, anche se i nuovi contagi sono. Ai Laender sarà consentito riaprire scuole e asili nido, ma solo nelle aree in cui il tasso di infezione è notevolmente inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti che lì come in Italia è la soglia di salvezza. Sulla decisione finale peseranno i lutti, i contagi ma anche il profondo danno economico che il virus ha prodotto nell’economia tedesca.

gERMANIA contro web
Angela Merkel (Getty Images)

“Dobbiamo cercare di rimanere su un terreno solido – ha spiegato la cancelliera in un’intervista all’emittente RTL giovedì sera – in modo da poter aprire senza dover chiudere di nuovo presto. Dobbiamo stare molto attenti in questo ultimo periodo, essenziale è che non continuino a morire così tante persone”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Germania, scatta il lockdown duro: ordine della Merkel

Angela Merkel è al suo ultimo mandato e la sfiducia dei tedeschi nel governo cresce

Covid in Germania, Angela Merkel nell’intervista ha spiegato di non voler illudere nessuno. Ma è anche convinta che riaprire per poi dover richiudere nel giro di una settimana non sia la politica corretta. Misure che sono state adottate in altri Paesi vicini alla Germania e si sono rivelati controproducenti, quindi meglio adottare la massima prudenza.

Covid Germania
Covid, ancora emergenza in Germania (Getty Images)

Alla fine del suo mandato la cancelliera non sarà ricandidata, dopo 16 anni. Ma se nel luglio scorso l’indice di fiducia nel governo per la gestione della crisi era superiore al 70%, dopo la seconda ondata di contagi l’opinione dei tedeschi è profondamente cambiata.

Come riporta infatti Focus, in base alle ultime rilevazioni statistiche, il 46% degli intervistati dice di essere insoddisfatto sulle politiche adottate da Berlino per affrontare la pandemia. La maggioranza relativa, ché invece a favore del governi si schiera il 41,7% degli intervistati.

Una sfiducia figlia del ritardo nelle vaccinazioni ma anche nel lockdown che è andato oltre quello che era stato promesso in un primo tempo. In pratica il Paese è chiuso, in toto o in parte, da novembre mentre il primo lockdown la scorsa primavera non era durato così tanto. Inoltre molto di quelli che dovevano ricevere i ristori da parte del governo promessi a novembre non li hanno ancora visti. I numeri danno ragione alla Merkel, i tedeschi no ed è su questi piano sottile che dovrà combattere la sua ultima battaglia vera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui