Giuseppe Conte: “Non ostacolerò il nuovo governo, un grazie ai cittadini”

0

Giuseppe Conte, premier uscente, ha parlato in diretta sul proprio profilo Facebook in merito all’insediamento di Mario Draghi

Vaccino Covid Conte
(@Facebook)

Il premier uscente Giuseppe Conte ha parlato in diretta sul proprio profilo Facebook, intervenendo su diversi temi. “Desidero ringraziare i cittadini ed il presidente Mattarella. E’ stato un ottimo interlocutore sia per questioni istituzionali che personali. Ringrazio anche tutti gli amici della coalizione che hanno collaborato per la realizzazione del nostro progetto politico”.

Sull’incontro con Draghi: “Ieri ho incontrato il neo premier incaricato Mario Draghi in un colloquio molto aperto, al cui termine gli ho fatto i miei auguri”.

Su chi lo accusa di essere un ostacolo alla formazione del nuovo governo: “In queste ore qualcuno mi descrive come un ostacolo alla formazione di un nuovo governo, evidentemente non mi conosce o parla in malafede. I sabotatori cerchiamoli altrove, ho sempre lavorato e continuerò a lavorare per il bene del paese e perché si possa creare un nuovo governo per risolvere i problemi dei cittadini. Da questo punto di vista auspico un governo politico che sia solido e che abbia quella coesione per operare sulle urgenze politiche, perché questi temi richiedono scelte politiche. Non possono essere affidate a squadre di tecnici”.

LEGGI ANCHE—> Covid, dalla Germania: “Allentamento misure prima di fine inverno”

Giuseppe Conte: “Ci sono e ci sarò, continuerò a lavorare per il bene del paese”

Conte

LEGGI ANCHE—> Covid, la rivelazione del team Oms a Wuhan: “Trovati dati mai visti”

Un appello alle forze politiche che lo hanno sostenuto: “Mi rivolgo agli amici del Movimento: io ci sono e ci sarò e come pure dico agli amici del Pd e LeU: dobbiamo continuare a lavorare insieme perché il progetto politico sull’alleanza per lo sviluppo sostenibile è un progetto forte che aveva già iniziato a dare buoni frutti. Esso offre una prospettiva reale di modernizzare il nostro paese nel segno della transizione energetica, digitale e dell’inclusione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui