Covid, Fontana: “Governo riveda criteri astrusi e incomprensibili del Dpcm”

0

Covid, il governatore della Lombardia Attilio Fontana è tornato a parlare dei criteri del Dpcm

covid fontana
Covid, il governatore Fontana ha criticato i criteri dell’ultimo Dpcm (Getty Images)

Da lunedì 1 febbraio, ben 15 regioni saranno in zona gialla. Le restrizioni imposte dall’ultimo Dpcm stanno funzionando, e i numeri relativi al Covid sono in continuo calo. In attesa che il vaccino inizi ad avere un impatto significativo, comunque, il Governo ha confermato che si continuerà con le misure attualmente in vigore e con i criteri già comunicati.

Proprio a tal proposito, è intervenuto il governatore della Lombardia Attilio Fontana. Dopo il passaggio in zona gialla della sua regione, si continua a discutere dei criteri di valutazione delle regioni. “C’è bisogno di una revisione in tempi certi e brevi, e soprattutto che arrivino i ristori in tempo per le categorie più a rischio” le sue parole: “L’impegno della regione prosegue su entrambi i fronti” ha scritto su Facebook.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, l’Italia torna in zona gialla: solo 5 regioni restano arancioni

Covid, Fontana: “Il Governo deve rivalutare criteri”

Fontana Lombardia
Le sue parole su Facebook (Foto: Facebook)

Intervenuto sulla sua pagina Facebook, il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha parlato dei criteri in vigore con l’ultimo Dpcm. “Proseguiamo con l’impegno su due fronti. Bisogna innanzitutto continuare sulla strada dell’alta responsabilità individuale. Bisogna poi far fronte con tutte le regioni per una revisione dei criteri spesso astrusi e incomprensibili dei Dpcmle sue parole.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, il ministro Speranza blocca i voli dal Brasile: spaventano le varianti

Ha poi proseguito:Servono inoltre i ristori concreti e in tempi certi, soprattutto per chi più degli altri ha subito i danni della pandemia e delle strette“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui