Piano pandemico, il ministro Speranza interrogato dai pm di Bergamo

0

Il Ministro Roberto Speranza è stato interrogato dai pm sul mancato aggiornamento del piano pandemico nei primi mesi dell’epidemia. 

Getty Images

Il Ministro della Salute Roberto Speranza è stato ascoltato dai pm che si stanno occupando di indagare sulla gestione dell’emergenza della pandemia nel comune di Bergamo in qualità di persona informata dei fatti. L’interrogatorio è durato cinque ore e si è concluso nel primo pomeriggio della giornata di ieri 28 Gennaio. Una vicenda molto controversa quella relativa al piano pandemico, per cui i pm stanno richiamando in qualità di testimoni diversi personaggi illustri, tra cui ad esempio Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore della Sanità. Fonti interne al ministero hanno filtrare che la deposizione di Speranza si è svolta in un clima disteso e collaborativo. Al momento, i pm stanno di ricostruire con chiarezza gli eventi che hanno portato al mancato aggiornamento del piano pandemico nazionale. 

Leggi anche: Crisi di governo, Zingaretti: “Non vogliamo governo a ogni costo”

Piano pandemico, interrogato anche coordinatore Cts

Getty Images

Nella stessa giornata, è stato anche interrogato Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del governo. Un’altra indiscrezione che trapela da questi interrogatori riguarda per l’appunto il motivo che ha portato alla mancata attivazione del piano pandemico. Anche perché in proposito, all’inizio dell’emergenza riguardo la sua applicazione, era arrivato un ordine diretto da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. 

Leggi anche: Silvestroni (Fd’I) a iNews24: “C’è qualcuno in Europa e in Italia che non vuole far governare il centrodestra

I vari esperti interpellati dagli inquirenti avrebbero riferito che il piano vigente risultava in realtà inapplicabile in quanto era incentrato sul contenimento dell’influenza ed non era dunque adatto a fronteggiare un’emergenza sanitaria che riguardava invece delle polmoniti molto aggressive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui