Cartelle Esattoriali, possibilità di rateizzare il pagamento per alcuni contribuenti

0

Cartelle Esattoriali, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che alcune categorie di contribuenti potranno accedere a un piano di rateizzazioni. 

Getty Images

I contribuenti che risultano morosi nei confronti del fisco italiano, hanno adesso la possibilità di rateizzare il pagamento delle cartelle esattoriali a loro carico. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate precisando che potranno beneficiare di questa possibilità, i contribuenti che hanno visto scadere le loro dilazioni pregresse fino al 2019. Questi, potranno dunque richiedere, a patto che la domanda sia presentata entro la fine del 2021, un nuovo piano di rateizzazione che oltretutto li esenta dal pagamento delle quote pregresse. L’Agenzia non ha ancora comunicato i termini entro cui scadrà la richiesta da presentare, ma è già stato comunicato che la dilazione potrà interessare un massimo di dieci rate consecutive. Inoltre, le richieste presentate per ottenere il nuovo piano di rateizzazione consentono anche al contribuente di poter aumentare il limite di debito, che da 60 mila euro passa alla cifra di 100 mila euro. 

Leggi anche: Turismo, Regioni chiedono aiuto al governo: “Servono misure straordinarie”

Cartelle Esattoriali, come presentare domanda per piano rateizzazioni 

Getty Images

La domanda può essere presentata in diversi modi. La si può inviare mediante Posta Elettronica Certificata all’indirizzo che viene riportarti nei modelli per la rateizzazione. In alternativa, ci si può recare fisicamente presso uno degli sportelli dell’Agenzia delle Entrate presenti sul territorio. Esiste inoltre un apposito servizio telematico, denominato “Rateizza adesso”, che si occupa specificatamente di valutare a approvare le richieste per i contribuenti che chiedono la dilazione delle cartelle esattoriali a loro carico fino ad un importo massimo di 100 mila euro. 

Leggi anche: Cartelle esattoriali, dal 18 gennaio ripartiranno le notifiche

Nelle prossime settimane inoltre, l’esecutivo dovrebbe pagare dovrebbe varare una nuova proroga sul pagamento delle cartelle, considerato anche che l’ultima sospensione disposta scade il 31 gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui