Vaccino Covid, Ospedale Bambino Gesù: “Il 99% coperti dopo prima dose”

0

Vaccino Covid, Ospedale Bambino Gesù: “Il 99% di coloro che hanno ricevuto la prima dose hanno sviluppato anticorpi a 21 giorni di distanza”

Vaccino Covid
Vaccino Covid, Ospedale Bambino Gesù: “Il 99% coperti dopo prima dose” (Foto: Getty)

La copertura vaccinale per gli operatori sanitari prosegue nella Regione Lazio, nonostante i ritardi nelle consegne delle dosi. L’Ospedale Bambino Gesù di Roma ha somministrato fino a questo momento circa 3.000 vaccini a medici e infermieri, mentre in 1.425 hanno ricevuto già anche il richiamo (seconda dose). L’equipe della Medicina del Lavoro e della struttura complessa di microbiologia, con il supporto dell’Immunologia clinica e il coordinamento della direzione sanitaria, hanno pubblicato i risultati del primo monitoraggio. Da questo si evince un aspetto piuttosto interessante sugli effettivi tempi di copertura. Secondo quanto diffuso, infatti, il 99% dei vaccinati sviluppa a 21 giorni di distanza dalla prima dose gli anticorpi contro il virus SarsCov2. La percentuale sale al 100% 7 giorni dopo la seconda somministrazione, completando la copertura.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Covid, è scontro tra AstraZeneca e l’Ue: le accuse all’azienda

LEGGI ANCHE >>> Covid, negli Usa oltre 150.000 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Vaccino Covid, Ospedale Bambino Gesù: “Dopo 21 giorni dalla prima dose il 99% ha già sviluppato anticorpi”

Anticorpi vaccino Covid
Vaccino Covid, Ospedale Bambino Gesù: “Il 99% coperti dopo prima dose” (foto: Getty)

Il responsabile di Microbiologia e Diagnostica di Immunologia, Carlo Federico Perno, ha commentato: “Questi primi risultati mostrano una buona efficacia del vaccino alla protezione dal SarsCov2. I dati stanno evidenziando una risposta immunitaria duratura nel tempo, con gli anticorpi che persistono nel nostro organismo a lungo. Ora dovremo confermare questi valori con successive verifiche per avere un quadro complessivo in vista di una promettente vaccinazione di massa”.

Un ulteriore passo in avanti verrà realizzato con l’introduzione di farmaci monodose, come quelli previsti da Johnson&Johnson o dal nostro ReiThera. Una semplificazione nella copertura vaccinale che potrebbe segnare definitivamente la lotta al Covid entro la fine del 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui