Crisi di governo, Zingaretti: “Sosteniamo Conte Ter, punto di equilibrio credibile”

0

Il segretario dem Nicola Zingaretti ha illustrato la linea politica del partito democratico nel corso della direzione nazionale. 

Getty Images

Il Partito Democratico sostiene con forze l’ipotesi di un Conte Ter per dare vita a “un governo che raccolga il suo appello a un nuovo governo europeista che possa contare su ampia base parlamentare”. Questa la linea politica illustrata da Nicola Zingaretti nel corso della direzione nazionale del Partito Democratico. Nel suo intervento, il segretario dem ha continuato ad accusare Renzi di aver iniziato una crisi di governo in modo irresponsabile e immotivato, un errore politico di cui prima o poi dovrà rendere conto. Il Pd in ogni caso, non avrà nessun tipo di preclusione nel dialogo con l’ex sindaco di Firenze e il suo partito: “Il tema del rapporto con Iv non ha nulla a che vedere con il risentimento per il passato ma di legittimi dubbi fondati per il futuro. Nessun veto ma un aspetto politico da tenere in considerazione perché verremo giudicati in merito alla sincerità e credibilità delle parole per definire il governo che decideremo insieme di sostenere”. 

Leggi anche: Crisi di governo, Conte si è dimesso: cosa succede ora

Crisi di governo, Zingaretti: “Sostenere un governo europeista”

Getty Images

La linea scelta dal Partito Democratico e illustrata dal suo segretario sembra dunque chiara: Sostenere un Governo di stampo europeista e che affronti le sfide che abbiamo davanti ha ottenuto la fiducia dei due rami del Parlamento senza il voto dei parlamentari di Italia Viva. Una maggioranza assoluta alla Camera e 157 voti al Senato, solo 4 voti in meno della maggioranza assoluta”. Conte, viene indicato dai dem come l’uomo giusto per guidare questa ipotetica nuova legislatura, in quanto ha dimostrato di saper essere “un punto di equilibrio credibile”. 

Leggi anche: Crisi governo, il M5S prova a ricucire: “Dialoghiamo con Renzi”

Zingaretti chiede però agli alleati anche un deciso “cambio di passo” per poter affrontare le difficili sfide che attendono la politica italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui