Omicidio Mauro Rostagno, Saletti (Saman) a iNews24: “Messina Denaro il mandante, ma non sappiamo chi sono i killer”

"Sono trascorsi trentatre anni dalla morte di Mauro, ma non so se abbiamo messo la parola fine a questo omicidio”.

0

Fa piacere che siano venuti fuori i mandanti, ma sarebbe stato molto più interessante se avessero trovato anche gli esecutori materiali”. Con queste parole Achille Saletti, presidente di Saman, si esprime in merito alla decisione della Corte di Cassazione sull’omicidio di Mauro Rostagno. “Non hanno trovate sufficienti prove per il coinvolgimento di Vito Mazzara che è stato assolto. Sono trascorsi trentatre anni dalla morte di Mauro, ma non so se abbiamo messo la parola fine a questo omicidio”.

LEGGI ANCHE: Paragone (ItalExit) a iNews24: “Renzi non ha agito da solo. Mattarella sia più garante del Parlamento”

Nelle motivazioni della sentenza con cui la Suprema Corte conferma la condanna d’Appello di Palermo (ergastolo per Vincenzo Virga come mandante e assoluzione per Vito Mazzara dall’accusa di essere il killer) è stata decisiva la parola di Vincenzo Sinacori, collaboratore di giustizia. Come scritto, “Francesco Messina Denaro disse di aver dato incarico a Vincenzo Virga di eseguire l’omicidio di Mauro Rostagno”. E questo “particolare”, “non è per nulla incompatibile con la ricostruzione di come operassero gli organi di vertice di Cosa Nostra nella delibarazione di omicidi eccellenti”.

Mauro Rostagno - Foto di Wikipedia
Mauro Rostagno – Foto di Wikipedia

La Corte di Cassazione quindi, conferma l’ergastolo per il boss Virga in quanto mandante dell’omicidio su input di Francesco Messina Denaro, padre del super ricercato Matteo. E inserisce la decisione in un contesto mafioso che esclude “piste altenative” o “ripensamenti” della Cupola.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Covid-19, bollettino del 26 gennaio: 10.593 contagiati e 541 morti

Io e Mauro Rostagno non ci siamo mai conosciuti nella Comunità Saman, ma ci siamo visti una volta al Macondo”, racconta Achille Saletti, criminologo e presidente di Saman Italia, comunità terapeutica di recupero per tossicodipendenti, fondata anche da Mauro Rostagno: “In ogni struttura è presente una sua foto. Tantissime cose che avvengono nelle nostre realtà – conclude Saletti – sono dovute a lui. È presente anche nei nostri racconti, quando spieghiamo ai giovani ospiti chi è Mauro Rostagno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui