Governo di salvezza nazionale, la richiesta di Conte ai partiti

0

Governo di salvezza nazionale, in attesa delle prime consultazioni di Sergio Mattarella arriva l’appello del premier dimissionario

Governo di salvezza nazionale, la richiesta di Conte (Getty Images)

Nessuna conferenza stampa, nessuna dichiarazione ufficiale ma un lungo post su Facebook. Le crisi di governo nella terza decade del ventunesimo secolo cambiano forma e anche Giuseppe Conte si adatta. In serata, dopo la sue dimissioni, i primi confronti e le reazioni di alleati e avversari, arrivano le parole del premier uscente ma pronto a rientrare in gioco.

Anzitutto un appello, quello per arrivare ad una “maggioranza più ampia e sicura. Questo è il momento che emergano in Parlamento le voci che hanno a cuore la Repubblica. Le mie dimissioni sono al servizio di questa possibilità: la formazione di un nuovo governo di salvezza nazionale“, dalla forte impronta europeista. Serve per non perdere la faccia davanti all’UE ma anche per cambiamenti importanti come la riforma elettorale, riforme istituzionali e costituzionali.

Un governo di unità nazionale quindi, almeno fino alle prossime elezioni. Servirà per mettersi alle spalle, secondo Conte, il periodo drammatico della pandemia e lui assicura il massimo impegno all’insegna del senso di responsabilità. Infine l’appello: “L’unica cosa che davvero rileva, al di là di chi sarà chiamato a guidare l’Italia, è che la Repubblica possa rialzare la testa. Allora avremo vinto tutti, perché avrà vinto l’Italia. Quanto a me, mi ritroverete sempre, forte e appassionato, a tifare per il nostro Paese”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>

Un primi risultato concreto è arrivato in serata. Al Senato è stato infatti costituito il gruppo dei ‘responsabili’ composto per ora da dieci senatori. Si chiamerà ‘Europeisti Maie Centro Democratico’ e nella giornata di domani, come spiegano fonti parlamentari, sarà costituito anche alla Camera.

Crisi governo renzi
Matteo Renzi (Getty Images)

Sulla crisi è intervenuto oggi anche Matteo Renzi con la sua Enews: “Ora possiamo finalmente fare ciò che serve al Paese, ai suoi insegnanti, ai suoi lavoratori, ai suoi giovani, Un governo serio, di legislatura, che dia risposte concrete e non evasive alle sfide drammatiche della pandemia e assicuri la ripresa”. E ha assicurato che Italia Viva non ha nessun pregiudizio sugli uomini del prossimo governo, perché ha nel cuore solo l’interesse del Paese

Intanto il Quirinale ha stabilito l’ordine degli incontri con il presidente Mattarella:
Mercoledì 27 gennaio
ore 17 – Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati
ore 18 – Presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico
Giovedì 28 gennaio
ore 10.00 – Gruppo Parlamentare “Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)” del Senato della Repubblica
ore 10.30-12.30 e ore 16-16.45 – Rappresentanti dei gruppi Misti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
ore 16.45 – Gruppo Parlamentare “Liberi e Uguali” della Camera dei deputati
ore 17.30 – Gruppi Parlamentari Italia Viva – PSI del Senato della Repubblica e Italia Viva della Camera dei deputati
ore 18.30 – Gruppi Parlamentari “Partito Democratico” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
Venerdì 29 gennaio
ore 16 – Gruppi Parlamentari “Fratelli d’Italia” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
Gruppi Parlamentari “Forza Italia – Berlusconi Presidente – UDC” del Senato della Repubblica e “Forza Italia Berlusconi Presidente” della Camera dei deputati
Gruppi Parlamentari “Lega – Salvini Premier” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
Rappresentanti delle componenti “Idea e Cambiamo” del Gruppo Misto del Senato della Repubblica e “Noi con l’Italia – USEI – e Cambiamo” del Gruppo Misto della Camera dei deputati.
ore 17 – Gruppi Parlamentari “Movimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui