Fabrizio Moro, nuova esperienza lavorativa: addio alla musica?

0

Fabrizio Moro si dedica anche ad altro oltre alla musica: nuovo ruolo per il cantante romano che ha incantato un’intera generazione

Fabrizio Moro
Con Ermal Meta all’Eurovision Song Contest 2018 (@GettyImages)

Non solo la musica. Fabrizio Moro si dedica, adesso, al ruolo da regista. Debutto per il cantante romano dietro la macchina da presa, insieme ad Alessio De Leonardis per il film Ghiaccio, basato sulla sceneggiatura scritta dallo stesso Moro.

LEGGI ANCHE > > > Diletta Leotta sarà protagonista di una famosa serie: indiscrezione pazzesca

Il cantante romano può contare tanti premi e soddisfazioni nella sua carriera: a partire dal 2007, quando era pressoché sconosciuto, e fece la sua apparizione sul palco Ariston di Sanremo con il brano Pensa che, grazie alle tematiche, conquistò tutto il pubblico italiano ed il premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini”. Fabrizio Moro è poi risalito sul palco del Festival di Sanremo, insieme all’amico e collega Ermal Meta, con cui ha vinto la sezione big, con il brano Non mi avete fatto niente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Emanuela Folliero, annuncio terribile: “Preoccupata per mio figlio”

Fabrizio Moro ed il film Ghiaccio: tutto quanto c’è da sapere

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Moro (@fabriziomoropage)

Considerato che le riprese sono appena cominciate, presumibilmente il film uscirà nelle sale – o sulle piattaforme di streaming – a partire da fine 2021 o inizio 2022. Protagonisti Giacomo Ferrara e Vinicio Marchioni, non è stato svelato ancora nulla in merito alla trama, ma si è già noto uno dei temi, il pugilato e l’ambientazione, una palestra.

NON PERDERTI > > > Uomini e Donne, che batosta per Gemma Galgani: gelo in studio

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Moro (@fabriziomoropage)

Lo stesso Fabrizio Moro ha pubblicato un piccolo spoiler sulla nuova pellicola, riguarda uno stralcio di discussione tra i protagonisti.

Massimo: “Lo sai perché metto sempre le mani nel ghiaccio?”

Giorgio resta in silenzio e fa di no con la testa.

“Perché quando lo faccio sto bene con me stesso. Sento che per oggi ho fatto tutto quello che potevo fare. Ho lavorato, ho combattuto, ho sofferto, e il dolore che sento sulle mani quando le metto qui dentro, mi ricorda che mi sono guadagnato un altro giorno per campare su questa terra. Il ghiaccio, Giò! Il ghiaccio te lo devi guadagnare! E’ come il rispetto, come l’amore…”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui