Olanda, arrestato “El Chapo Asiatico”: gestiva un mercato della droga da 70 miliardi

0

Lo chiamava El Chapo asiatico e gestiva un mercato della droga di circa settanta miliardi di dollari. È stato arrestato e l’Australia chiede la sua estradizione. 

Twitter

Si chiama Tse Chi Lop, ed è stato soprannominato “El Chapo Asiatico”. Il paragone con Guzman nasce dal fatto che secondo gli inquirenti, l’uomo controlla un mercato degli stupefacenti enorme nel suo continente, i cui guadagni si aggirano intorno ai settanta miliardi di dollari. D’altronde, parliamo di quello che fino a poche ore fa, era uno dei fuggitivi i più ricercati a livello internazionale. Nonostante l’arresto sia stato compiuto dalla polizia olandese, il mandato di cattura viene dall’Australia che adesso ne chiederà l’estradizione. 

Leggi anche: Matera, madre faceva spacciare la droga al figlio di 9 anni: arrestata

Arrestato El Chapo Asiatico, Australia chiede estradizione

Twitter

L’organizzazione criminale gestita da Tse Chi Lop era chiamata Sma Gor, espressione che in cantonese significa “Fratello numero tre”. Per anni si è imposta nel traffico internazionale di droga, specializzandosi in particolar modo nella vendita di metanfetamina e ketamina. E un consistente parte di questi stupefacenti, arrivavano in Australia. 

Leggi anche: Asia Argento, il dramma dell’attrice: “Sono stata drogata e violentata”

Una ricerca svolta dall’agenzia Onu per la droga e il crimine, ha stimato come attualmente, l’associazione criminale Sam Gor controlli una percentuale che si attesta tra il 40 e il 70 per cento di tutta la droga che viene venduta sul territorio australiano. Tse è stato arrestata mentre si accinge a imbarcarsi per un volo in direzione Canada. Il mandato d’arresto nei confronti era stata emesso nel 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui