Vaccini Pfizer, Arcuri annuncia: “Pronti ad andare in tribunale”

0

Il commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, ha annunciato di essere pronto ad andare in tribunale in merito alla questione del ritardo dei vaccini Pfizer

Vaccino Arcuri

Il commissario straordinario per l’emergenza da Covid-19, Domenico Arcuri, è tornato a parlare del vaccino Pfizer-BioNTech ai microfoni de La Stampa. “La riduzione del 20% della fornitura dei vaccini Pfizer non è una stima. È una triste certezza”. Per il paese sono necessari “i vaccini, non le rassicurazioni di Pfizer”.

Arcuri è sicuro, si andrà per via giudiziarie. “Ci sono molti modi di dimostrare gli inadempimenti e noi pensiamo che Pfizer al momento lo sia. Per questo stiamo lavorando con l’Avvocatura di Stato”. Quest’oggi ci sarà una riunione “con loro per concludere al più presto l’istruttoria”. Poi continua: “Ci sono stati ritardi che non comprendiamo e dobbiamo continuare a reclamare perché il diritto alla salute non si può negoziare”.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, Lombardia e Sardegna in zona arancione: cala l’Rt in Italia 

Vaccini, problemi non solo con Pfizer: Astrazeneca annuncia ritardi

I ritardi della Pfizer, però, non sono l’unico problema. Ieri l’AstraZeneca, che dovrebbe occuparsi della distribuzione del vaccino di Oxford, ha annunciato che il primo trimestre taglierà le forniture per problemi alla filiera produttiva.

LEGGI ANCHE—> Richetti (Azione) a iNews24: “Se Conte lascia, sì ad un governo tecnico. Ciampolillo è più pericoloso delle elezioni”

L’Italia da questa situazione potrebbe uscire con le ossa rotte. Negli scorsi mesi, per il vaccino in questione che a breve sarà approvato dall’Ema, il governo ha concluso l’acquisto di 40 milioni di dosi, di cui 16 milioni entro marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui