Lombardia zona arancione, Misani: “Responsabilità gravissime di Fontana”

0

La Lombardia torna in zona arancione. Sull’errore commesso, il viceministro Misiani accusa il governatore Fontana

lombardia zona arancione
Lombardia zona arancione, si cercano i colpevoli per l’errore sui dati (Getty Images)

Poco fa, il ministro della Salute Roberto Speranza ha messo la propria firma sull’ordinanza: la Lombardia torna in zona arancione già a partire da domani. Un errore dovuto a dati sbagliati presi in considerazione, che indicavano un indice Rt più elevato di quello attuale e che hanno costretto la regione a diversi giorni con restrizioni molto dure.

Si sta cercando individuare i colpevoli di questa vicenda, con il governatore Attilio Fontana che da giorni pubblicava numeri aggiornati e chiedeva una revisione dell’ordinanza. Sul tema è intervenuto il viceministro all’Economia Antonio Misani.Leggendo l’ordinanza del ministero della Salute pubblicata oggi in Gazzetta, si può avere una ricostruzione precisa dell’errore che ha commesso la regione Lombardia nell’invio dei dati Covid le sue parole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, Locatelli: “Tagli AstraZeneca, bisogna rivedere campagna”

Lombardia zona arancione, la ricostruzione dei fatti

misure anti covid
Le accuse del viceministro all’Economia rivolte al governo lombardo (Getty Images)

La Lombardia ha vissuto diversi giorni in zona rossa per un errore nell’invio dei dati sull’andamento del Covid. Il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza per far tornare la regione in zona arancione, ma si continua a discutere per individuare i colpevoli della vicenda. “Lo scorso 20 gennaio, la regione ha trasmesso nuovi dati alla Cabina di regia con revisione da metà dicembre. Questi hanno portato ad una modifica dell’indice Rt, cruciale per la classificazione delle regione” le parole del viceministro all’Economia Antonio Misani:Si è trattato di un errore imperdonabile da parte del governo lombardo“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid-19, Lombardia e Sardegna in zona arancione: cala l’Rt in Italia 

I danni sono evidenti, e le responsabilità vanno date alla Giunta regionale Fontana-Salvini. Sono gli stessi che negli ultimi vent’anni hanno fatto il bello e il cattivo tempo della Lombardia. Gli stessi che continuano a scaricare responsabilità sulla pelle dei cittadini e che accusano l’attuale Governo di incapacità. E gli stessi che dovrebbero chiedere scusa sin da ora al popolo” le forti accuse del viceministro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui