Usa, repubblicana chiede l’impeachment di Biden: la situazione

0

Scoppia in Usa il caso della deputata repubblicana, del gruppo complottista di estrema destra Qanon, che ha chiesto l’impeachment di Joe Biden. 

Usa impeachment Biden
La deputata repubblicana contro il nuovo presidente degli Stati Uniti (Getty Images)

Dopo una lotta senza precedenti, che ha finito per sfiorare il colpo di stato, anche Donald Trump si è arreso alla sconfitta delle elezioni. Ma le scorie lasciate dal tycoon continueranno ad influenzare i primi mesi di presidenza di Joe Biden. Infatti nelle ultime ore una deputata repubblicana, Marjorie Taylor Greene, ha chiesto l’impeachment di Joe Biden, presidente degli Usa da appena due giorni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Olimpiadi, per il Times verranno annullate: pronta la smentita da Tokyo

Una mossa a sorpresa, ma nemmeno più di tanto. Infatti la Greene, oltre ad essere una supporter di Trump, è una ferma sostenitrice della tesi complottista di estrema destra Qanon. Nei documenti presentati al Congresso, la repubblicana non ha solamente etichettato il presidente come “non adatto all’incarico”, ma ha anche sostenuto un presunto “inquietante abuso di potere“. Parole che al momento, però, risultano prive di fondamento, visti gli appena due giorni di presidenza del democratico.

Usa, la repubblicana Greene chiede l’impeachment di Biden: l’annuncio su Twitter

Usa impeachment Biden
La situazione politica nel paese americano (Getty Images)

A riportare la notizia ci ha pensato il quotidiano The Hill. Per la Greene, infatti, Biden favorirebbe la corruzione, ma non solo. Infatti l’altra accusa della militante di Qanon è un presunto nepotismo del presidente, pronto a favorire il figlio Hunter grazie alla sua posizione politica.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, l’Ue come l’Italia: pronta ad adottare le zone a colori

Su Twitter la deputata repubblicana ha ribadito: “Il presidente Joe Biden non è idoneo a ricoprire la carica di presidenza. Il suo abuso di potere come vicepresidente del presidente Obama è stato ampio e inquietante“. Ha poi continuato affermando che il 46esimo presidente è pronto a far di tutto pur di salvaguardare il figlio, facendolo arricchire grazie ai soldi provenienti da società energetiche straniere corrotte.

Proprio il social americano, attentisimo al rispetto delle proprie policy, ha subito eliminato i tweet scritti dalla deputata. Successivamente Twitter ha anche provveduto a sospendere a tempo indeterminato il profilo Marjorie Taylor Greene, ripetendo quindi le misure adottate contro Trump e pronte a fermare la circolazione di fake news.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui