La Fifa boccia la Superlega: chi partecipa verrà escluso da tutto

0

La Fifa boccia la Superlega: chi partecipa verrà escluso da tutto. Il presidente Gianni Infantino traccia la linea dura nei confronti dell’iniziativa europea

Gianni Infantino
La Fifa boccia la Superlega: chi partecipa verrà escluso da tutto (foto: Getty)

Se ne sente parlare con insistenza negli ultimi mesi e in futuro potrebbe diventare realtà. La Superlega è al vaglio dell’Uefa e dell’Eca, le principali componenti politico sportive europee, e ha come finalità l’aumento dei ricavi. Il piano dei club più blasonati è innalzare ancor di più il valore dei diritti televisivi da vendere a livello internazionale, offrendo dei super big match ad ogni giornata. Per ora però non tutti sembrano favorevoli all’idea, a partire dalle squadre che rimarrebbero escluse e costrette a giocare un campionato nazionale svuotato di contenuti, fino ad arrivare al massimo organismo mondiale, ovvero la Fifa. 

Secondo quanto deciso da Gianni Infantino, i calciatori che dovessero aderire a una eventuale Superlega europea, non potranno partecipare ai Mondiali e agli altri tornei organizzati dalla Fifa stessa.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Conte verrà accontentato: c’è il vice Lukaku

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, salta tutto: Pirlo e tifosi spiazzati

La Fifa boccia la Superlega: “I giocatori che vi parteciperanno saranno esclusi dai Mondiali”

Fifa Lega Calcio
La Fifa boccia la Superlega: chi partecipa verrà escluso da tutto (Foto: Getty)

Proprio sull’argomento si è espressa l’Associazione delle federazioni internazionali attraverso una nota ufficiale.

“In merito ai recenti rumors riguardo alla creazione di una “Super League” europea chiusa da parte dei principali club del Vecchio continente, la FIFA e le sei confederationi (AFC, CAF, CONCACAF, CONMEBOL, OFC and UEFA) reiterano il fatto che questa competizione non sarebbe riconosciuta. Le principali federazioni internazionali e la Fifa stessa escluderebbero di conseguenza ogni giocatore coinvolto dal partecipare a competizioni organizzate da Fifa o dalle sei confederazioni”.

Un macigno che potrebbe sancire definitivamente lo stop allo sviluppo di un’idea tanto affascinante quanto osteggiata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui