Meteo, torna il maltempo: in arrivo una nuova perturbazione atlantica

0

Potrebbe finire già nelle prossime ore il mini anticiclone che ha colpito l’Italia. Infatti il meteo tornerà ad essere insidiato dal maltempo: ecco perchè.

meteo maltempo
Nuova perturbazione pronta a colpire la penisola (Getty Images)

Il meteo della nostra penisola è pronto a cambiare nuovamente, riservandoci ancora maltempo nelle prossime ore. Infatti stando alle previsioni, una nuova perturbazione di origine atlantica sarebbe pronta a colpire la penisola, riportando piogge su gran parte del paese. Infatti durante queste ore vedremo come le masse d’aria umida e nettamente meno fredda di origine oceanica riusciranno ad impadronirsi della circolazione generale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Crisi di governo, dal Senato arriva il sì che libera Conte

Grazie a questa perturbazione atlantica, infatti, avremo i primi piovaschi pronti a cadere su Liguria, ovest dell’Emilia, in Lombardia e sul Friuli Venezia Giulia. Mentre invece torneranno a cadere nevi sulle vette alpine. Mentre invece durante questo mercoledì deboli e sparse piogge cadranno sulle regioni di Lazio, Campania ed alta Toscana. Ma non è detto che questo possa essere il peggioramento decisivo, infatti, le temperature potrebbero scendere durante la giornata di giovedì. Andiamo quindi a vedere cosa accadrà sulla penisola.

Meteo, torna il maltempo: nuove piogge sparse sull’Italia

Meteo maltempo
Ancora freddo e precipitazioni in Italia (WebSource)

Durante questo mercoledì avremo un nuovo cambio di rotta dal punto di vista meteo, con l’anticiclone che si esaurirà, lasciando spazio a nuove precipitazioni. Un cambiamento che, secondo le previsioni, porterà diverse piogge sparse per il paese. Inoltre le piogge si concentreranno soprattutto sulle regioni tirreniche. Nonostante le nuove precipitazioni, le temperature risulteranno in aumento. Andiamo quindi a vedere cosa succede sui tre principali settori della penisola.

Sulle regioni del Nord Italia avremo una giornata segnata da cieli particolarmente nuvolosi. I fenomeni potrebbero iniziare a cadere sulla Liguria, per poi estendersi anche su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. La neve, invece, scenderà a partire dai 600-800 metri, imbiancando gran parte della catena alpina. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che andranno dai 4 ai 9 gradi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Milano, scatta oggi lo stop al fumo: regole e sanzioni previste

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione più complessa. Infatti sul comparto tirrenico cadranno diverse piogge, pronte a bagnare la parte alta della Toscana ed il Lazio. La neve inizierà a colpire gli Appennini a partire dai 1100 metri. Altrove invece avremo più sole, specialmente in Sardegna e sulle regioni Adriatiche. Nonostante le precipitazioni avremo temperature in aumento, con massime che andranno dai 9 ai 14 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo nuvolosità sparse in transito, specialmente in Campania dove inizieranno a cadere le prime piogge. Ma non solo, infatti le precipitazioni colpiranno anche la parte alta della Calabria. Altrove avremo bel tempo, con i cieli che risulteranno sereni o poco nuvolsi su gran parte delle regioni. Anche qui avremo temperature in aumento, con massime che andranno dagli 11 ai 16 gradi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui