Uccise figlia di 2 anni: ergastolo per Kouao Jacob Danho

0

Uccise figlia di 2 anni a coltellate: carcere a vita per Kouao Jacob Danho. Lo ha approvato la Corte d’Assise su richiesta del Pm. Assurdo il movente del 38enne ivoriano residente a Cremona. 

uccise figlia di 2 anni

Kouao Jacob Danho, il 38enne ivoriano che il 22 giugno 2019 uccise a coltellate la splendida figlia Gloria di appena due anni, è stato condannato all’ergastolo. La tragedia, consumatasi a Cremona, sconvolse inevitabilmente l’intera Italia. La piccola fu uccisa per vendetta nei confronti della madre con cui l’uomo si stava separando. Questo, poco dopo il gesto folle, tentò anche a suicidarsi utilizzando lo stesso coltello con cui condannò la splendida figlia senza esitazioni.

Leggi anche —-> ‘Ndranghteta, 49 arresti sul territorio: domiciliari per il sindaco di Rosarno

uomo ucciso

Uccise la figlia di 2 anni, carcere a vita per Kouao Jacob Danho

Salvato dai soccorsi dopo le segnalazioni giunte dal posto, sull’africano ora grava il verdetto finale del carcere a vita approvato dalla Corte d’Assise su richiesta del Pm Vitina Pinto. L’uomo era stato accusato di omicidio volontario aggravato da premeditazione, futili motivi e discendenza. “E’ stata una sentenza giusta considerando un crimine efferato”, ha riferito soddisfatto l’avvocato della mamma della bambina.

Potrebbe interessarti anche —-> Enna, sacerdote indagato per abusi su minori

C’è un unico neo giuridico: l’assenza della premeditazione. “Leggeremo il testo e proveremo a capire come mai non sia stata inclusa, ma il verdetto è giusto considerando quanto fatto anche se quest’ergastolo non ripoterà la bambina a Isabelle”. Alla mamma, nonché parte civile, è stata riconosciuta intanto una provvisionale di 100 mila euro. Un risarcimento tuttavia nulla rispetto al dolore lancinante che la donna ancora prova e che proverà per tutta la sua vita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui