Usa, Biden pronto al giuramento di Washington: Trump vola in Florida

0

Giorno storico per gli Usa, con Joe Biden pronto a giurare a Washington per la presidenza. Intanto Trump vola in Florida, atteso dai suoi sostenitori.

Usa Biden
Gli Stati Uniti pronti per il cambio di presidenza (Getty Images)

Oggi è l’Inauguration Day negli Usa, dove Joe Biden si recherà a Washington per giurare e diventare finalmente presidente degli Usa. Infatti dopo due mesi dalle elezioni americane, finalmente c’è il cambio di rotta. Ma mentre il democratico è pronto a diventare il 46esimo presidente degli Usa, il presidente uscente Donald Trump volerà in Florida. Ad attenderlo ci saranno giornalisti e soprattutto un gran numero dei suoi sostenitori.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Crisi Governo, Conte sfida il voto delle Camere: la situazione

Direttamente dalla sua agenda ufficiale The Donald ha reso noto che atterrerà a a West Palm Beach, in Florida, aller ore 11 a bordo di un Air Force One. In quel momento sarà ancora presidente, visto che il giuramento di Joe Biden avverrà solamente alle ore 12. La Florida è il vero e proprio fortino di Trump, con il tycoon che l’ha strappata ai democratici dopo anni di dominio. Andiamo quindi a vedere cosa succederà nelle prossime ore negli Usa.

Usa, Biden pronto a diventare presidente: c’è il giuramento alla Casa Bianca

Usa Biden
E’ il grande giorno per il democratico (Getty Images)

Una mossa strategica quella di Trump, visto che la Florida è diventata una “Red Nation”, ossia unp stato legato al Partito Repubblicano. A sorpresa, infatti, il tycoon ha trovato un grandissimo sostegno da parte della comunità dei latinos, una delle principali dello stato al Sud degli Usa. Così accolto dai suoi sostenitori, Trump è pronto ad abbandonare la carica da Presidente.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, in Gran Bretagna ospedali al collasso: un ricovero ogni 30 secondi

Intanto Joe Biden nei giorni precedenti ha illustrato il suo piano per la presidenza. Infatti il presidente americano democratico ha promesso di fare di tutto pur di uscire quanto prima dall’emergenza pandemica. Infatti il 46esimo presidente degli Usa ha promesso 100 milioni di vaccini nei suoi primi 100 giorni di presidenza. Solamente con l’immunizzazione di massa gli Usa potranno uscire dalla pandemia, visto che ad oggi è il paese più colpito con oltre 24 milioni di casi e 398mila decessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui